I libri dell’estate 2013: cosa leggono gli europei in vacanza?

Grandi classici, letture sotto l’ombrellone e tormentoni dell’anno: cosa leggono gli europei in vacanza?  

La classifica arriva da una ricerca realizzata da Opodo, che ha intervistato i suoi e-traveller suddividendo gusti, abitudini e tendenze estive. Tra Il Grande Gatsby in testa tra i libri più letti dagli italiani, francesi che si scoprono ossessionati dal gossip e inglesi sempre più tecnologici, ecco la classifica delle letture dell’estate 2013.

L’Italia e l’amore


Nessuna lettura troppo impegnata: addio politica e attualità, gli italiani si (ri)scoprono inguaribili romanticoni. Il 50% degli italiani intervistati, in vacanza preferisce infatti leggere romanzi, soprattutto d’amore. In cima alla classifica dei libri più letti di quest’anno c’è però Il Grande Gatsby di F.S. Fitzegarld, seguito da Inferno di Dan Brown e a pari merito Fai bei sogni di Massimo Gramellini e Un covo di vipere di Andrea Camilleri. Il 35% sceglie invece la guida turistica della destinazione della sua vacanza, mentre il dato comune è che gli italiani preferiscono ancora la carta. Solo il 15% di loro infatti legge su eReader e tablet.

I tedeschi e le guide turistiche


Partire, scoprire e non farsi mai trovare impreparati: il 41% dei viaggiatori provenienti dalla Germania legge per informarsi sulla destinazione delle proprie vacanze e il 71% non si separa dalla sua guida turistica da sfogliare. Il motto degli intervistati tedeschi sembra essere uno solo: “viaggiare sempre informati”.

I francesi e il gossip


Qui i viaggiatori si dividono tra classicisti e “gossippari” à la française. Il 46% degli intervistati francesi preferisce infatti un besteseller cartaceo della letteratura classica o un romanzo storico, mentre il 56% cambia rotta e dichiara di rifugiarsi sotto l’ombrellone tra un magazine di puro gossip e uno scandalo (al sole).

Gli inglesi e le letture digitali


Il premio ai viaggiatori più tecnologici ma anche più informati va senza dubbio agli inglesi: più della metà degli intervistati ha dichiarato di dedicarsi all’informazione culturale via eReader e tablet, scelta dal 51% come argomento di lettura preferito. Gli altri si dividono poi tra romanzi e saghe trasformate in serie tv: il 58% di loro dichiara di essere appassionato di romanzi mentre il 30% di preferire il mondo fantastico. Vedi le Cronache del ghiaccio e del fuoco (conosciute in tv come Game of Thrones) di George R.R Martin.

 

Fonte: Marie Claire

Giulia Gentili

I libri più venduti di questa settimana

Ecco a voi la classifica dei libri più venduti di questa settimana.

Andrea Camilleri con Un covo di vipere raggiunge la vetta della classifica.

Un covo di vipere

1. Un covo di vipere

Andrea Camilleri

Sellerio

€ 14,00

Clicca qui per leggere la trama.

/Inferno/Dan-Brown/ 978880463144

2. Inferno

Dan Brown

Mondadori

€ 25,00

ZeroZeroZero
Roberto Saviano
Feltrinelli
€18,00
Se vuoi leggere i primi due capitoli del libro, clicca qui!!!!
4. La verità sul caso Harry Quebert
Dicker Joel
Bompiani
 € 19,50
L'uomo che sussurra ai potenti
5. L’uomo che sussurra ai potenti
Paolo Madron, Luigi Bisignani
Chiare Lettere
€ 13,00
Joyland
6. Joyland
Stephen King
Sperling & Kupfer
€ 19,99
Clicca qui e scoprirai un’interessante curiosità.
Io che amo solo te
7. Io che amo solo te
Luca Bianchini
Mondadori
€ 16,00
/Il-bambino-segreto/Camilla-Lackberg/ 978883171560
8. Il bambino segreto
Camilla Lackberg
Marsilio
€ 19,00
/55-giorni-che-hanno-cambiato/Ferdinando-Imposimato/ 978885415358
7. I 55 giorni che hanno cambiato l’Italia.
Perché Aldo Moro doveva morire? La storia vera
Ferdinando Imposimato
Newton Compton
€ 17,50
Il grande Gatsby
10. Il grande Gatsby
Francis Scott Fitzgerald
Feltrinelli
€ 8,00
Clicca qui per leggere la recensione del romanzo.
Giulia Gentili

Recensione: Il Grande Gatsby

In occasione dell’uscita dell’attesissimo film diretto da Baz Luhrmann ed interpretato da Leonardo DiCaprio, Carey Mulligan e Tobey Maguire, vi consiglio di  leggere il romanzo breve di Francis Scott Fitzgerald Il Grande Gatsby.

Potrete gustarvi questo classico della letteratura americana a soli 99 centesimi, nell’edizione integrale super-economica della Newton Compton Live, con traduzione a cura di Bruno Armando.

Jay Gatsby è un trentenne ricchissimo, originario del Middle West, giunto a tale posizione grazie ad affari poco chiari, famoso nell’alta società newyorkese degli anni venti per le feste pazze che tiene nella sua villa gigantesca e appariscente sulla baia. Proprio l’enorme fortuna accumulata dal niente alimenta ogni sorta di diceria sul suo conto, ma Gatsby non sembra farci caso. “Il prato e il viale erano popolati dalle facce di gente che faceva congetture sul suo grado di disonestà – ed egli era lì, ritto su quegli stessi scalini, celando a tutti il suo sogno incorruttibile, mentre agitava la mano a salutarli.”In molti lo temono, tutti lo riveriscono ma nessuno lo conosce realmente e tanto meno conosce il suo segreto, ossia il fatto che il “grande” Gatsby in realtà non mira che a ritrovare l’amore di Daisy, la ragazza che aveva avuto prima di partire per il fronte e che non aveva potuto sposare perché allora era povero e senza posizione. In effetti Gatsby riesce a ritrovare Daisy la quale, stanca di aspettare, si era sposata con un uomo molto ricco e piuttosto rozzo, e quasi riesce a riconquistarla ma, messa di fronte ad una scelta definitiva, Daisy non se la sentirà di legarsi ad un uomo come lui.

Il racconto è narrato in maniera scorrevole e Fitzgerald fornisce descrizioni abilmente dettagliate che permettono al lettore di fondersi sin dalle prime pagine con l’atmosfera dei ruggenti anni ’20. La voce narrante è di Nick Carraway, amico di Gatsby che in prima persona delinea un punto di vista incredibilmente realistico.

Giunta all’ultima pagina, l’impressione che ho avuto di questo romanzo è che non si tratta della storia di una travagliata e romantica passione, bensì della contrapposizione tra realtà e sogno, presente e passato. Gatsby incarna pienamente il “sogno americano”: giovane, ottimista, ambizioso, dalla condotta spregiudicata eppure con un’anima ingenua e persino pura. Ancorato al passato e convinto che un sentimento tanto profondo non possa mutare nel tempo, Gatsby è il prototipo dell’uomo solo, figlio di una società in cui predominano l’incomunicabilità, la mancanza di relazioni autentiche, il denaro e l’indifferenza.

“Così remiamo, barche controcorrente, risospinti senza sosta nel passato”

Ecco qui il trailer del film in uscita nelle sale il 16 Maggio

Qui invece potrete ascoltare la stupenda colonna sonora del film, curata da Jay-z.

Se non ne avete abbastanza, potrete trovare, fino al 17 maggio, la mostra degli abiti di scena del film presso la Galleria Alberto Sordi a Roma (clicca qui per saperne di più).

Voto 5/5

Giulia Gentili