Newton Compton, prossimamente altri volumi a 99 centesimi!

375Rilasciati i titoli di altri 12 volumi che saranno pubblicati nella collana Live, la collana anti-crisi a 99 centesimi, della Newton Compton. Dal 18 luglio saranno disponibili in tutte le librerie!

Ecco i titoli:

  1. Niccolò Machiavelli – Il principe
  2. Daniela Farnese – Piccole bugie tra amiche*
  3. Lorenza Ghinelli – Sogni di sangue
  4. Wilhelm Friedrich Nietzsche – L’Anticristo
  5. Giovanni Verga – Storia di una capinera
  6. Alexandre Dumas – La signora delle camelie
  7. Buddha – I quattro pilastri della saggezza
  8. Voltaire – Candido
  9. Nathaniel Hawthorne – La lettera scarlatta
  10. Joseph Conrad – Cuore di tenebra
  11. Charles Darwin – L’origine delle specie
  12. Arthur Schopenhauer – L’arte di ottenere ragione

*ERRATA CORRIGE: Questo libro non fa parte dei titoli che verranno rilasciati, al suo posto ci sarà: L’Amicizia di Marco Tullio Cicerone

Fonte: Newton Compton

Francesca Ciccaglione

Annunci

Recensione: Il diario del vampiro. Il risveglio

Oggi recensirò un altro dei libri editi nella collana Live, i volumi a 99 centesimi, della Newton Compton: “Il Diario del Vampiro. Il risveglio” di Lisa Jane Smith. Questo romanzo è il primo di una lunga serie dedicata ad Elena e ai due fratelli vampiri, Stefan e Damon, e ha ispirato il celebre telefilm americano “The Vampire Diaries”.

La protagonista del libro è Elena Gilbert, una ragazza d’oro, bella, brillante e popolare. All’inizio dell’anno scolastico lascia il suo fidanzato storico, Matt, e nei corridoi di scuola incontra il tenebroso, Stefan, un nuovo studente. Elena è inevitabilmente attratta da Stefan, nonostante lui sia reticente nel perseguire una relazione con la ragazza a causa del suo segreto. Elena scopre il motivo della reticenza di Stefan, il suo essere un vampiro centenario. Mentre i due si innamorano, strani attacchi cominciano ad avvenire in città. E un affascinante sconosciuto comincia ad apparire ad Elena.

Per chi non ha ancora visto la serie, questo libro potrebbe rivelarsi molto avvincente grazie allo stile scorrevole della Smith e alla trama interessante e avvincente. Il problema sorge per coloro che, come me, hanno già visto la serie televisiva. Leggere il libro sarà allo stesso tempo deludente e piacevole, molti potrebbero apprezzare le differenze dalla serie che lo rendono più godibile (non sapendo già cosa succede prima che succeda) ma alcuni potrebbero rimanerne delusi perché la trama del libro comincia a divergere dal telefilm già dalle prime pagine. I personaggi sono gli stessi, hanno gli stessi nomi ma spesso hanno un aspetto fisico diverso e alcune volte anche un carattere diverso. Ad esempio l’Elena del libro è descritta come una bella ragazza, bionda con gli occhi azzurri, ed è lei a cercare di conquistare Stefan a tutti i costi. E’ una ragazza abituata ad ottenere tutto quello che vuole, molto diversa dall’Elena che appare nelle prime puntate della serie televisiva. Personalmente trovo l’adattamento televisivo nettamente superiore ai libri. I personaggi sono descritti in modo più profondo e, man mano che la storia prosegue, la trama si rivela più avvincente e realistica, soprattutto nello sviluppo dei personaggi.

Voto: 3/5

Per saperne di più su tutti i libri della serie de “Il diario del vampiro”, cliccare QUI.

Ed ecco il trailer della serie tv:

Francesca Ciccaglione

Recensione: Il ballo

Per la collana Newton Compton Live, a soli 0,99 euro, vi presento l’edizione integrale de Il ballo di Irène Némirovsky, con traduzione a cura di Alessandra di Lernia.

Per i Kampf l’organizzazione del ricevimento, a cui sono invitati i maggiorenti della città, è un’occupazione serissima.
Tutto deve funzionare alla perfezione, come il meccanismo di un prezioso orologio. Proprio per questo, il ballo, che dovrebbe segnare l’ingresso della famiglia nell’alta società parigina, è un sogno tanto per la madre, volgare e arcigna parvenue, quanto per la quattordicenne Antoinette, che però ne rimane esclusa. Con una scrittura precisa e senza fronzoli, Irène Némirovsky racconta la vendetta che Antoinette saprà prendersi.

Il ballo (titolo originale Le bal) è un romanzo breve, scritto nel 1928 e pubblicato nel 1930. A mio avviso si tratta di un romanzo di formazione in cui in soli quindici giorni, Antoinette, la giovane protagonista, impara un’importante lezione (che non posso svelarti, altrimenti ti priverei della curiosità con cui ti accingeresti a leggere queste poche pagine).

Irène Némirowsky riesce a descrivere in maniera diretta e, per alcuni versi, oserei dire brutale, l’eterno conflitto generazionale madre – figlia. Da un lato, Rosine Kampf, fredda, insensibile ed ossessionata dall’idea di essere formalmente riconosciuta dall’alta società (motivo per il quale organizza il tanto atteso ballo); dall’altro, la figlia Antoinette, non più bambina ma acerba adolescente, che non riesce a catturare l’attenzione dei genitori, troppo presi ad emergere nel mondo dei ricchi. Seppur distanti e nemiche l’una per l’altra, dimostreranno di avere la stessa debolezza: entrambe manifestano il bisogno di essere viste, ammirate  ed amate da una società che le ha sempre ignorate.

Probabilmente, la prima impressione che un comune lettore potrebbe avere una volta scoperta la vendetta che Antoinette ha in serbo per la madre, è di evidente presa di distacco. Possiamo, tuttavia, ritenerci davvero distanti dalla società frivola ed egoista incarnata eccellentemente dell’alta borghesia francese di quegli anni?

Bastano un paio d’ore per gustarsi questo breve ma intenso romanzo che riuscirà, invece, ad alimentare riflessioni su temi attualissimi, quali l’egoismo, il desiderio di diventare adulti, di essere ricchi ad ogni costo e l’odio che il mancato soddisfacimento di questi bisogni provoca, che andranno ben oltre il ballo dei Kampf.

Voto 5/5

Giulia Gentili

Recensione: Il Grande Gatsby

In occasione dell’uscita dell’attesissimo film diretto da Baz Luhrmann ed interpretato da Leonardo DiCaprio, Carey Mulligan e Tobey Maguire, vi consiglio di  leggere il romanzo breve di Francis Scott Fitzgerald Il Grande Gatsby.

Potrete gustarvi questo classico della letteratura americana a soli 99 centesimi, nell’edizione integrale super-economica della Newton Compton Live, con traduzione a cura di Bruno Armando.

Jay Gatsby è un trentenne ricchissimo, originario del Middle West, giunto a tale posizione grazie ad affari poco chiari, famoso nell’alta società newyorkese degli anni venti per le feste pazze che tiene nella sua villa gigantesca e appariscente sulla baia. Proprio l’enorme fortuna accumulata dal niente alimenta ogni sorta di diceria sul suo conto, ma Gatsby non sembra farci caso. “Il prato e il viale erano popolati dalle facce di gente che faceva congetture sul suo grado di disonestà – ed egli era lì, ritto su quegli stessi scalini, celando a tutti il suo sogno incorruttibile, mentre agitava la mano a salutarli.”In molti lo temono, tutti lo riveriscono ma nessuno lo conosce realmente e tanto meno conosce il suo segreto, ossia il fatto che il “grande” Gatsby in realtà non mira che a ritrovare l’amore di Daisy, la ragazza che aveva avuto prima di partire per il fronte e che non aveva potuto sposare perché allora era povero e senza posizione. In effetti Gatsby riesce a ritrovare Daisy la quale, stanca di aspettare, si era sposata con un uomo molto ricco e piuttosto rozzo, e quasi riesce a riconquistarla ma, messa di fronte ad una scelta definitiva, Daisy non se la sentirà di legarsi ad un uomo come lui.

Il racconto è narrato in maniera scorrevole e Fitzgerald fornisce descrizioni abilmente dettagliate che permettono al lettore di fondersi sin dalle prime pagine con l’atmosfera dei ruggenti anni ’20. La voce narrante è di Nick Carraway, amico di Gatsby che in prima persona delinea un punto di vista incredibilmente realistico.

Giunta all’ultima pagina, l’impressione che ho avuto di questo romanzo è che non si tratta della storia di una travagliata e romantica passione, bensì della contrapposizione tra realtà e sogno, presente e passato. Gatsby incarna pienamente il “sogno americano”: giovane, ottimista, ambizioso, dalla condotta spregiudicata eppure con un’anima ingenua e persino pura. Ancorato al passato e convinto che un sentimento tanto profondo non possa mutare nel tempo, Gatsby è il prototipo dell’uomo solo, figlio di una società in cui predominano l’incomunicabilità, la mancanza di relazioni autentiche, il denaro e l’indifferenza.

“Così remiamo, barche controcorrente, risospinti senza sosta nel passato”

Ecco qui il trailer del film in uscita nelle sale il 16 Maggio

Qui invece potrete ascoltare la stupenda colonna sonora del film, curata da Jay-z.

Se non ne avete abbastanza, potrete trovare, fino al 17 maggio, la mostra degli abiti di scena del film presso la Galleria Alberto Sordi a Roma (clicca qui per saperne di più).

Voto 5/5

Giulia Gentili

In uscita il 30 maggio i nuovi volumi Newton Compton a 99 centesimi

La Newton Compton presenta i titoli dei nuovi volumi della collana Live, i libri economici a 99 centesimi, che saranno pubblicati il 30 maggio. Anche questa volta, verranno pubblicati 12 libri, sia novità che classici della letteratura italiana e straniera.

Eccoli:

  • Luigi Pirandello – Uno, nessuno, centomila
  • Johann Wolfgang von Goethe – I dolori del giovane Werther
  • Arthur Conan Doyle – Sherlock Holmes. Uno studio in rosso
  • Massimo Lugli – La lama del rasoio
  • Oscar Wilde – Aforismi
  • Virginia Woolf – Una stanza tutta per sé
  • Lao-Tzu – Il libro del Tao
  • Kahlil Gibran – Il profeta
  • Franz Kafka – La metamorfosi
  • Robert Louis Stevenson – Lo strano caso del Dr. Jekyll e Mr. Hyde
  • Michail A. Bulgakov – Cuore di cane
  • Howard P. Lovecraft – La casa stregata

Fonte: Newton Compton

Francesca Ciccaglione

Recensione: Il Tiranno di Roma

Oggi recensisco per voi il romanzo breve “Il Tiranno di Roma” di Andrea Frediani, edito dalla Newton Compton e parte della collana Live, i libri economici a 99 centesimi.

La vita di Crisso, schiavo fin da bambino, viene sconvolta dall’arrivo, nel latifondo in cui lavora, di Gaio Mario, il vecchio condottiero tornato dall’esilio cui l’ha costretto Silla. Mario lo arruola tra le sue celebri e sanguinarie guardie del corpo, promettendogli la libertà se lo aiuterà nell’impresa di riconquistare Roma e raggiungere il suo settimo consolato. Crisso aderisce entusiasta e partecipa all’assedio dell’Urbe, che si sviluppa per un’intera estate tra battaglie, pestilenze e blocchi dei rifornimenti. Ma all’interno della città assediata il senato è convinto a resistere dal console Gaio Ottavio, tenace sostenitore dell’ordine costituito, determinato e coraggioso. La sua schiava domestica, Giunilla, lo ammira e lo sostiene fino in fondo, ma alla fine gli assediati devono cedere e permettere l’ingresso di Mario in città, cui seguono giorni di terrore, di stragi e vendette. I destini di Crisso e Giunilla si intrecciano in una spirale sempre più drammatica, che determinerà un nuovo futuro per il giovane schiavo. Uno degli episodi più intensi della storia di Roma e delle guerre civili, riletto attraverso gli occhi di due schiavi arruolati nelle opposte fazioni.

Questo non è il primo romanzo di Frediani che leggo e, nonostante non ami particolarmente il suo stile, è un buon narratore. In questo romanzo però la narrazione è carente e fredda. In un romanzo di 120 pagine non ci si possono aspettare grandi dialoghi né descrizioni dettagliate ma si poteva fare certamente di più. La storia scorre in modo meccanico, privo di qualsiasi emozione. La storia d’amore tra Crisso e Giunilla, che sarebbe potuta essere l’asse portante del libro, viene liquidata in poche righe. Anche il rapporto tra Crisso e Mario viene esplorato in modo molto superficiale. Tutto ciò rende molto difficile empatizzare con il protagonista ed entrare pienamente nel racconto. Consiglio questo libro a coloro che vogliono passare un paio d’ore di relax leggendo un libro senza pretese né meriti all’esiguo prezzo di 99 centesimi.

Voto: 2/5

Francesca Ciccaglione

Newton Compton: la nuova collana di libri a 0,99 centesimi

liveVi presentiamo la nuova linea nata in casa Newton Compton, la collana Live, ovvero libri a 0,99 centesimi di euro. Sì, avete capito bene: si tratta di una nuova linea editoriale della Newton Compton, soprannominata linea anticrisi, in cui si ricalca in pratica la vecchia formula dei libri a mille lire. La collana doveva uscire in libreria a febbraio, poi l’uscita è slittata a marzo, ma già adesso possiamo trovare in vendita questa nuova collana di romanzi cartacei, Live, con libri di 130 pagine a 0,99 euro.

Diamo uno sguardo ai titoli finora in catalogo nella Newton Compton Live:
  1. Il sogno e la sua interpretazione di Sigmund Freud
  2. Il grande Gatsby di F. Scott Fitzgerald
  3. Le notti bianche di Fëdor Dostoevskij
  4. Il ballo di Irène Némirovsky
  5. L’arte della guerra di Sun Tzu
  6. I racconti del terrore di E.A. Poe
  7. Amleto di William Shakespeare
  8. Lady Susan di Jane Austen
  9. L’arte di essere felici e vivere a lungo di Seneca
  10. Il tiranno di Roma di Andrea Frediani
  11. I sotterranei della cattedrale di Marcello Simoni
  12. Il risveglio. Il diario del vampiro di Lisa Jane Smith

Nelle prossime settimane verranno rilasciati altri 12 libri. (clicca qui)

Fonte: Apollodoro

Francesca Ciccaglione