The Secret Service – la nuova miniserie di Mark Millar

secretservice

Torniamo a ‘rimpolpare’ le fila dei fumetti americani con una nuova serie appartenente al Millar World che, seguendo la scia di Kick-Ass, arriva finalmente nelle edicole e nelle fumetterie italiane. Questa volta ad accompagnare ed impreziosire il lavoro di Mark Millar troviamo Dave Gibbons niente popò di meno che il disegnatore di Watchmen che ci accompagnerà per tutta la durata della miniserie (che in effetti è molto “mini” poiché conta solamente 3 numeri che usciranno nei mesi di dicembre 2013 e gennaio 2014).

Come ci suggerisce il titolo stesso, l’argomento proposto in questa nuova serie riguarda proprio i servizi segreti inglesi, non a caso, infatti, la scena di apertura del fumetto ci ricorda le famose scene sulla neve tipiche dei film di spionaggio e, ancor di più, una scena in particolare de La spia che mi amava che, come avrete modo di notare se leggerete il fumetto, si concluderà in modo alquanto bizzarro (nel tipico stile Millar).  Dopo questa breve ma intensa introduzione, l’attenzione si sposta su un giovane ragazzo, Gary, dalla vita problematica e una situazione familiare degradante.

Dopo l’ultima “marachella” che, non fosse stato per l’intervento dello zio, sarebbe costata al ragazzo un bel soggiorno in prigione, a Gary viene finalmente concessa una possibilità di riscatto. Lo zio, infatti, gli propone di iscriversi al programma di addestramento delle spie, essendo lo zio stesso una superspia di alti livelli.

Il ragazzo, ancora sconvolto dalle rivelazioni dello zio, decide di accettare la proposta, sognando di poter così diventare un super soldato e possedere un range di armi da far invidia ai personaggi virtuali di Medal of Honour e Call of Duty.

Il ragazzo sarà all’altezza delle aspettative dello zio? Non ci resta che aspettare l’uscita dei prossimi numeri della serie!

Ilaria Gizzi

Annunci

Uscite dal 24 al 29 giugno 2013!

542554_10150964391116285_1800970061_n

RW LION

  • BATMAN : Le nuove leggende #1
  • Batgirl #4
  • DC ONE-SHOT – Ombre e sangue
  • LE ORIGINI DELL’UNIVERSO DC – Team #17
  • Lobo #1
  • VERTIGO BEFORE MONTHLY – HELLBLAZER 2
  • VERTIGO ONE SHOT –  SHOOTERS

PANINI COMICS 

  • Deadpool #25
  • MARVEL OMNIBUS – Alias
  • PANINI 9L – Alice in un mondo reale
  • The Boys #8
  • Spiderman #596
  • Spiderman il Vendicatore #13
  • Wolverine #282
  • Wolverine e gli X-men #14

 MANGA 

  • ANGELOID SORA NO OTOSHIMONO #16 
  • Arrivare a te #10
  • Belzeebub #15
  • Bleach GOLD & DELUXE #42
  • BLOOD-C – I racconti della sedicesima notte #1
  • Btoom # 8
  • CHI – Casa dolce casa #2
  • Eden (deluxe collection) #5
  • Enigma #4
  • EVANGELION COLLECTION #13
  • Fairy Tail #33
  • Giant killing #9
  • Hikaru No Go (nuova edizione) #7
  • Inuyasha (nuova edizione) #45
  • Ken il guerriero #3
  • MIERUHITO GHOST VISIONS 6
  • MIRAI COLLECTION #18 Batman-Death Mask (normale e deluxe)
  • Otomen #2
  • Pandora hearts #9
  • Pluto Vol. 5 RISTAMPA
  • Red eyes #17
  • Renya of darkness #5
  • Samurai Deeper KYO #35
  • Shamo #27
  • SOUL EATER – Art book
  • Soul eater (ristampa) 3-10
  • TUTOR HITMAN – Reborn! #9
  • Yawara! # 3

Ilaria Gizzi

I 75 anni di Superman!

superman75 anni fa’, il 10 giugno 1938, la DC (che sta per Detective Comics) pubblicò la prima storia di Superman, ideata nel 1933 da due giovani studenti della Glenvile High School di Cleveland, Jerry Siegel e Joe Shuster.

Come tutti voi saprete, Superman, o meglio Kal-El, è un alieno venuto dal lontano pianeta Krypton. A mandarlo da noi fu il padre, Jor-El, nel disperato tentativo di salvarlo dall’imminente distruzione del loro pianeta. Il piccolo Kal-El, all’interno di un’astronave, percorse diversi anni luce ed atterrò nei pressi di Metropolis sotto gli occhi dei coniugi Jonathan e Martha Kent, che erano lì per caso. I due, che vivevano in un piccolo paese, non a caso chiamato Smallville, decisero di adottarlo e lo chiamarono Clark Kent.

Già da subito i genitori adottivi del piccolo si resero conto che qualcosa non andava. Il bambino, infatti, possedeva una forza spaventosa al di fuori del normale. I suoi “poteri” però, non sono frutto di mutazioni genetiche, raggi gamma o esperimenti vari, semplicemente dipendono in parte dal cambiamento gravitazionale dal pianeta Krypton alla Terra (infatti su Krypton la forza di gravità è di gran lunga superiore a quella terrestre) e in parte dal fatto di appartenere ad una razza fisicamente superiore a quella umana. Insomma, su Krypton, Superman non avrebbe nulla di speciale!

Alla morte dei coniugi Kent, L’Uomo di Acciaio decide di trasferirsi a Metropolis, dove da Clark Kent trova un lavoro da giornalista alla Daily Planet, mentre, nei panni di Superman, tenta di trasformare Metropolis in un luogo sicuro, proteggendo la città da qualsiasi minaccia (un po’ come cerca di fare Batman con Gotham, solo che Superman ci riesce meglio ) . Come ogni supereroe che si rispetti, anche Superman ha il suo “supernemico”, Lex Luthor, uno scienziato pazzo che tenterà in tutti i modi di distruggere il nostro invincibile Uomo d’Acciao, ricorrendo all’unica sostanza che può renderlo vulnerabile, la Kryptonite!

Da 75 anni, quindi, dopo essere stato introdotto per la prima volta come un’entità malvagia (il classico cattivo superforte che distrugge automobili, case ed edifici vari), dopo essere morto e risorto, Superman è ancora oggi l’icona indiscussa dei supereroi, pronto a difendere coraggiosamente il mondo da tutte le minacce anche a scapito della sua stessa vita. E per celebrare l’anniversario del suo supereroe più importante (insieme a Batman), la DC ha annunciato nuove pubblicazioni e storie inedite, intanto, per ingannare l’attesa, vi consiglio alcune storie autoconclusive di Superman, alcune uscite parecchio tempo fa’, che personalmente ho apprezzato molto:

  •  All Star Superman di Grant Morrison, Frank Quitely e Jamie Grant (potete approfittare della recente ristampa della Rw Lion di questo mese)
  • Superman : Origini di Geoff Johns, Gary Frank e Jon Sibal
  • Superman per il domani di Brian Azzarello e Jim Lee (che potete recuperare in preparazione al film visto che in entrambi compare il generale Zod)
  • Superman : Red son di Mark Millar, Dave Johnson, Kilian Plunkett, Andrew Robinson
  • Luthor di Brian Azzarello e Lee Bermejo
  • Il matrimonio di Superman

E per finire vi lascio al trailer del nuovo videogioco della DC , Injustice: Gods among us, genere picchiaduro alla Mortal Kombat, dove il nemico principale è Superman e, ovviamente, al nuovo film Man of steel di Zack Snyder, uscito il 20 giugno 2013 al cinema.

Ilaria Gizzi

 

Uscite dal 17 al 22 giugno 2013!

542554_10150964391116285_1800970061_n

RW LION

  • Batman: Il Cavaliere Oscuro #2
  • BATMAN LIBRARY: Spaventapasseri Anno Uno
  • DC DARK – Dial H #1 : Dentro di te
  • Il Cavaliere Oscuro Batman #21
  • Justice League #14
  • Superman  #14
  • VERTIGO HITS – Fairest #1 : La bella risvegliata

PANINI COMICS

  • Conan il barbaro #3
  • Il soldato d’inverno #3
  • MARVEL COLLECTION – Dottor Strange #3
  • MARVEL COMICS – Una storia di eroi e supereroi
  • MARVEL NOW! – Fantastici quattro #1
  • MARVEL NOW! – Nuovissimi x-men #1 (Cover variant A & B con T-shirt e Cover Manara)
  • PANINI 9L – Marx: una biografia a fumetti
  • Star wars #10
  • TMNT – Ninja Turtles #2
  • X-MEN DELUXE PRESENTA – Gli stupefacenti X-men #219

HELLBOY PRESENTA: Maschere e mostri

MAGIC PRESS – Metal Gear Solid: Sons of Liberty VOL.1

MANGA

  • BERSERK COLLECTION Serie nera – Ristampa 4-14
  • DOGS: Sangue e pallottole #8
  • Gantz #35
  • Il libro dei demoni –  KAITAISHINSHO #8
  • Ken il guerriero #2
  • L’Uomo Tigre #6
  • Osama Game #2
  • Silver Spoon #5
  • Trinity Blood #15
  • VALKYRIA CHRONICLES – Le cronache di Gallia #1

Ilaria Gizzi

Uscite dal 10 al 15 giugno 2013!

542554_10150964391116285_1800970061_n

RW LION

  • ALL STAR: Superman
  • Arrow/Smallville #4
  • Batman – ANNO UNO
  • Batman – Il Cavaliere Oscuro #1 + cofanetto
  • BATMAN LIBRARY – Catwoman: Vacanze romane
  • Il Cavaliere Oscuro – Batman #21
  • DC ALL STAR PRESENTA – Injustice: Gods among us #1
  • DC MINISERIE – Resurrection man: Di nuovo morto #1
  • Ex-Machina PRIMA SERIE #1
  • Falco e Colomba 1
  • Flash #14
  • Justice League #14
  • Lanterna Verde #14
  • Legione Super-eroi: Scelte #2
  • Man of Steel PACK COUNTDOWN #0
  • Seaguy
  • Superman #14
  • VERTIGO – Hellblazer #1
  • Watchmen #10

PANINI COMICS

  • Avengers #15 (anche ed. VARIANT con apribottiglie)
  • COLLEZIONI 100% I nuovi vendicatori: il nuovo stregone supremo #7
  • Grendel: Il diavolo in persona #2
  • Gli incredibili X-men #276
  • Magico vento deluxe #3
  • MARVEL NOW! – Capitan America #1 (Cover A e B)
  • MARVEL NOW! – Thor: Il Dio del tuono #1 (Cover A e B)
  • PANINI 9L – One Soul
  • Ratman Color Special #26
  • Spiderman #595
  • SUPERCROOKS (Super Ladri) #1

MANGA

  • 6000 ROKUSEN : Gli abissi della follia #1
  • Beyblade #11
  • Bloody Monday (season 2) #8 Pandora’s Box
  • Cat’s eye (complete edition) #8
  • Code Breaker #20
  • Dragon Ball (evergreen edition) #21
  • Full Metal Panic: Fighting boy meets girl #1
  • Gliding Reki #1 (Cover A e B)
  • Ken il guerriero (nuova serie) #1
  • Knights of Sidonia #8
  • Soul Eater #23
  • Trigun # 1-2
  • Vampire Knight #17

Ilaria Gizzi

WOLVERINE: ORIGINI – Ristampa!

WOLVERINE TRUCCATOA breve distanza dalla seconda ristampa (in edizione deluxe cartonata) di una delle più belle storie dedicate a Wolverine, il nanetto con gli artigli di adamantio degli X-men, ne approfitto per presentarvi la miniserie in questione Wolverine: origini, uscita per la prima volta in Italia nel 2001, ideata da Joe Quesada e Bill Jemas ed affidata al team creativo composto da Paul Jenkins, Andy Kubert e Richard Isanove.

Vi siete mai chiesti chi fosse davvero Wolverine (conosciuto anche con il nome di Logan)? Chi fossero i suoi genitori? Dove e quando nacque? Quale fosse il suo vero nome? Ebbene, per la prima volta dopo più di venti anni dal suo esordio (nel 1974), l’allora editor in chief della Marvel, Joe Quesada, decise che era giunto il momento di narrare le vere origini di uno dei personaggi più ambigui e misteriosi dalla Casa delle Idee.

Le vicende narrate ci portano indietro di quasi due secoli, nel 1800, nella villa della ricchissima famiglia Howlett, dove il piccolo James (Wolverine) vive con i suoi genitori. Purtroppo, la sua situazione famigliare non è delle più rosee. Tanto per cominciare la madre, Elizabeth, è impazzita in seguito alla morte del suo primogenito e adesso, per motivi ancora sconosciuti, non vuole avere nulla a che fare con suo figlio. Dal canto suo, il nonno, che ogni settimana si reca a far loro visita, è un vecchio arcigno dai modi maleducati e dal cuore di pietra mentre il padre è un brav’uomo schiacciato dal peso dei suoi problemi famigliari. A tutto questo si aggiunge il fatto che James non gode di buona salute. Infatti, a differenza di quanto si possa pensare, è un ragazzo molto magro, gracile e soprattutto cagionevole.

Altri due personaggi fondamentali che all’inizio sembrano avere solo un ruolo secondario mentre in realtà saranno il fulcro della storia, sono il giardiniere, di nome Logan (vi dice qualcosa?), un uomo burbero e violento, e suo figlio, conosciuto con il soprannome di “dog” (poiché nessuno sa come si chiami in realtà).

Con l’arrivo della piccola Rose, rimasta orfana di entrambi i genitori e chiamata nella casa degli Howlett per far compagnia al triste e malinconico James, la vita del ragazzo cambia. Fra lui, Rose e “dog” nasce un’amicizia che però è destinata a morire prima del tempo.

Nel corso della storia verranno svelati molti misteri riguardanti la storia della famiglia di Wolverine,  in particolare l’ambiguo rapporto fra madre e figlio, e assisteremo anche alla prima manifestazione dei suoi poteri mutanti!

Per evitare spoiler indesiderati, mi fermo qui e consiglio a tutti i fan che non l’abbiano ancora fatto, di approfittare di questa nuova ristampa, e leggere  finalmente una delle più belle storie del nostro X-man! Buona lettura!

Vi linko il trailer del nuovo film, intitolato The Wolverine (sempre interpretato da Hugh Jackman!)

Testo: Ilaria Gizzi

Disegni: Mirko Baldassarri

THE WALKING DEAD – Come reagireste ad un’invasione di zombie?


TWDImmaginate di esservi appena risvegliati da un lungo periodo di coma … Intorno a voi regna solo il silenzio e il fetore della morte. Immaginate di alzarvi dal letto, chiamare i dottori, gli infermieri, qualcuno che vi aiuti, e non ricevere risposta. Immaginate ora di scorgere in lontananza una figura. Una sagoma umana, girata di spalle, che vi infonde sicurezza e vi ridà speranza. Immaginate infine di avvicinarvi a questa figura, attirare la sua attenzione e vederla girarsi lentamente verso di voi. Sapreste descrivermi quale sarebbe il vostro stato d’animo nel realizzare che, appena usciti dal coma, la prima forma di “vita” che incontrate è in realtà un morto che cammina? Rick Grimes, protagonista indiscusso di questo fumetto (ideato dal giovanissimo Robert Kirkman), sa bene di cosa sto parlando. Eh sì perché a lui è capitato per davvero e credo proprio che non sia stata una bella  esperienza.

La prima volta che sono entrata in contatto con il mondo di The Walking Dead è successo  quando, dopo una lunga riflessione, ho preso la coraggiosa decisione di vedere la prima puntata dell’omonima serie TV. Dico coraggiosa perché ho (o avevo?) una paura matta degli zombie (lo ammetto!).  Molte volte, infatti, sono stata sul punto di abbandonare la serie, ma poi, forte anche della presenza del mio ragazzo che la seguiva con me, la curiosità ha avuto la meglio e mi sono appassionata sempre di più alle vicende dello sceriffo Rick Grimes e del suo gruppo di sopravvissuti.

Quando scoprii che in realtà il telefilm si basava su un fumetto era già troppo tardi. Infatti, il fumetto, pubblicato in volumi da 12,50 € l’uno e acquistabile solo in fumetteria, era già arrivato al numero 13 ed era quindi impossibile da recuperare. Per fortuna, a novembre del 2012, la Saldapress ha avuto la saggia idea di ristampare The Walking Dead  nel formato Bonelli da edicola (molto più economico e reperibile del precedente). Attualmente la ristampa è arrivata al numero 7 (che tra l’altro devo ancora leggere) ma sono già successe molte cose. Seguendo anche la serie TV (della quale si è da poco conclusa la terza stagione) ho notato che ci sono alcune incongruenze fra il fumetto e la sua trasposizione televisiva. I personaggi, ad esempio, sono più o meno gli stessi ma hanno ruoli e caratteristiche diverse, mentre alcune vicende accadute nel fumetto non compaiono nel telefilm e viceversa. Tuttavia, c’è da dire che sono entrambi prodotti di ottima qualità!

Tornando a TWD, la storia narra le peripezie del giovane Rick Grimes, un vice-sceriffo rimasto ferito durante una sparatoria, che dopo essersi risvegliato dal coma realizza che il mondo che conosceva prima ora non esiste più. Da qualche tempo a questa parte, infatti, un virus si è diffuso in America ridando vita alla «materia inanimata» (come direbbe Gene Wilder in Frankenstein Junior). L’unico scopo di Rick è quello di ritrovare la sua famiglia, sua moglie Lori e suo figlio Carl, e cercare di sopravvivere in questo inferno. Preso dalla disperazione, il nostro vice-sceriffo, vaga per la città in cerca di qualcuno che possa aiutarlo ( possibilmente vivo) finché non incontra un giovane uomo con suo figlio. I due, dopo un primo fraintendimento, lo accolgono nella loro casa e lo mettono al corrente degli ultimi avvenimenti.  L’uomo gli racconta dell’improvvisa comparsa del virus, dei primi contagi e dei tentativi fallimentari del Governo di tenere sotto controllo la situazione.  Sentendo il racconto, Rick perde quasi completamente la speranza di ritrovare la sua famiglia ma l’uomo lo rassicura dicendogli che la maggior parte degli abitanti riuscita a sopravvivere, si era messa in cammino verso Atlanta e che probabilmente anche Lori e Carl si trovano lì. A questo punto i due uomini si salutano e Rick continua la sua avventura, diretto ad Atlanta, fra orde di morti viventi che tenteranno svariate volte di affondare i loro denti putridi nella sua tenera carne!

« … Per come stanno le cose adesso o uccidi o muori… o muori e poi uccidi».

Vorrei precisare che la storia non ha come protagonisti gli zombie, ma persone che tentano di sopravvivere a questa vera e propria apocalisse, dove i non morti fanno da sfondo. Infatti, come ha dichiarato lo stesso Robert Kirkman «con The Walking Dead intendo indagare i modi in cui le persone reagiscono di fronte a situazioni estreme e come ne escono cambiate. È questo il mio scopo sulla lunga distanza».

Il fumetto, insieme al telefilm, hanno riscontrato un tale successo che di recente sono usciti anche due libri The Walking Dead – L’ascesa del Governatore e The Walking Dead – La strada per Woodbury dedicati a uno dei personaggi più interessanti della storia che incontreremo  per la prima volta proprio nel settimo volume appena uscito.

Qui di seguito vi linko il trailer della prima stagione della serie TV   

Nel 2012, inoltre, la Telltale Games pubblicò un videogioco omonimo di The Walking Dead diviso in episodi (5 per la precisione), disponibile solo per il download (su Xbox Live o Playstation Network per intenderci). Il gioco è un survival horror in terza persona, a metà fra  avventura e azione, narrato dal punto di vista di Lee Everett (il Rick Grimes della situazione). La storia si adatta alle scelte del giocatore quindi, se mai doveste giocarci, fate molta attenzione a come agite! Io, avendoci giocato, non posso che consigliarvelo visto che è l’unico gioco davvero bello e meglio riuscito di The Walking Dead (a differenza di Survival Instinct, a mio parere uno dei giochi più brutti usciti in questo periodo, perdonatemi la schiettezza!).

Con questo chiudo e vi lascio al trailer del videogioco (quello bello).

 Ilaria Gizzi