Dimmi cosa leggi e ti dirò dove andare!

Dimmi cosa leggi e ti dirò dove andare: in viaggio con i libri

Se siete appassionati di Harry Potter la vostra destinazione è sicuramente The Wizarding World of Harry Potter, un parco divertimenti a tema, inserito nel contesto degli Universal Studios di Orlando, in Florida.  Le attrazioni principali sono:

– Harry Potter and the Forbidden Journey: una replica del castello di Hogwarts, in cui è possibile interagire con i personaggi;

– Dragon Challenge: doppio roller coaster, composto da due dragoni sui binari;

– Flight of the Hippogriff: montagna russa per famiglia in stile Harry Potter.

In più, naturalmente, spettacoli, negozi e tante altre magiche cose simili. Il prezzo per l’accesso a uno dei 7 parchi Universal è di 82 dollari; a tutti i parchi per un giorno, 112 dollari; a tutti i parchi per tre giorni, 145 dollari.

Oppure potrete fare una capatina al parco a tema londinese The Making of Harry Potter, una nuova attrazione targata Warner Bros dedicata al maghetto occhialuto e che si trova a Leavesden, sobborgo di Watford, a circa 20 minuti da Londra. Vi troverete tutti i set originali degli otto film e una riproduzione di Hogwarts. La visita dura tre ore, durante le quali avrete accesso al dormitorio di Grifondoro, alla sala grande, allo studio di Silente, senza dimenticare la strada dello shopping, Diagon Alley, dove potrete acquistare bacchette e pozioni.

LO HOBBIT:

Se siete appassionati/malati/fissati del Signore degli anelli, la vostra meta è senza dubbio la Nuova Zelanda: a Queenstown, isola del sud della Nuova Zelanda, pare che Peter Jackson abbia girato la maggior parte delle scene del film Lo Hobbit. A nord, invece, troverete le tipiche casette hobbitiane ricavate nelle colline del villaggio Matamata. Non può mancare la visita alle tenebre di Mordor, cioè ai vulcani del Tongariro National Park. Al Weta Cave Museum, a quattro ore d’auto dal parco nazionale di Wellington, il museo dove troverete gli studi cinematografici della saga ispirata alle opere di Tolkien. E poi, ad Harcourt park, il regno di Saruman e al Kaitoke Regional Park, quello degli elfi. Decine di tour operator del posto potranno offrirvi il giro turistico che più si adatta alle vostre necessità e, all’aeroporto, potreste essere accolti con un cartello con su scritto “Benvenuti nella terra di mezzo”.

Visitate il sito www.tourismnewzealand.com per maggiori informazioni.

ORGOGLIO E PREGIUDIZIO:

Se siete appassionati di Pride and Prejudice di Jane Austen, romanzo d’epoca vittoriana che quest’anno spegne duecento candeline, ecco la vostra meta ideale: a Bath, città natale della Austen, ogni anno si celebra il Netherfield Ball, ballo in costume che rievoca le danze descritte dalla scrittrice inglese. Potrete volteggiare nel salone come Keira Knightley e Matthew Macfadyen nel film del 2005, vi basterà noleggiare un costume e acquistare il biglietto per 65€. Il locale ufficio del turismo offre, inoltre, una versione audio e una in mp3 del Walking Tour sulle tracce dell’autrice e un’app con foto e contenuti multimediali da scaricare sullo smartphone. ASydney Place, al numero 4, c’è l’appartamento abitato dagli Austen e al Jane Austen Centre alcune mostre a tema. Non dimenticate il tè pomeridiano alla Regency Tea Room, ultimo piano, e un giro tra gli scaffali della boutique a tema (alle ragazze consiglio le magliette I love Mr. Darcy). Per finire, dal 13 al 21 settembre, il Jane Austen Festival dilaga fra le strade di Bath (quest’anno era dedicato proprio a Orgoglio e Pregiudizio).

Per ulteriori informazioni, visitate i siti visitbath.co.uk e janeausten.co.uk.

SHERLOCK HOLMES:

Non tutti sanno che al 221B di Baker St., a Londra, si trova effettivamente la casa del celebre investigatore. Non aspettatevi chiassà quale maestosa struttura: si tratta di una semplice casetta su tre piani, viva, calda, che pare quasi abitata da un fantasma. Mi spiego meglio: bussate al portoncino nero lucido e aspettate pochi secondi. Una cordiale cameriera in tenuta da fine XIX secolo vi sorriderà e vi chiederà se state cercando il Signor Holmes (ovviamente in inglese).

“Sono davvero spiacente, ma il Signor Holmes non è in casa, se lo desidera, può aspettarlo in salotto”.

Senza volerlo, vi calerete completamente nella parte e vi verrà da pensare “Oh, cielo! Che disdetta! Attenderò il mio ospite in casa”.

Accomodatevi.

In salotto, troverete la poltrona di Sherlock e i suoi celebri accessori, il cappello e la pipa, proprio come descritti dalla penna di Conan Doyle. Fiondatevi sulla seduta davanti al caminetto e indossate il cappello, avvicinando la pipa alla bocca (se non vi fa schifo, potete anche fingere di fumare). Passate poi alla sala da pranzo, allo studio e alla camera da letto e avrete la sensazione che, effettivamente, il padrone di casa sia appena uscito. Ammirerete anche diverse statue di cera che riproducono i personaggi dei famosi gialli. Un po’ tristi, a dire il vero, ma tutto fa brodo. Per concludere, potrete acquistare qualche souvenir nello shop a tema, subito adiacente.

Elementare Watson!

www.sherlock-holmes.co.uk

 

 

Fonte: MyGeneration

 

Francesca Ciccaglione

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...