Vi racconto un romanzo 2013

Vi racconto un romanzo

E’ dedicato al tema Dalla Russia con amore il ciclo di appuntamenti che l’Auditorium dedica alla letteratura russa dal XIX secolo a oggi

Dopo i cicli dedicati alla poesia, e quelli dedicati al romanzo europeo, italiano e statunitense, gli incontri letterari dell’Auditorium proseguono. Protagonista questa volta la letteratura russa dal XIX secolo a oggi.
Organizzati in forma di conversazione introduttiva all’ascolto del testo, gli incontri sono introdotti da Valerio Magrelli che, insieme agli studiosi invitati, esaminerà alcune pagine degli autori scelti. Si partirà dalla presentazione biografica dell’autore, per passare all’analisi letteraria, cedendo infine la parola alla lettura vera e propria, eseguita da alcuni fra i più noti attori italiani.

Programma dal 29 Ottobre 2013 al 12 Maggio 2014
a partire dalle ore 21.00 :

  • martedì 29 ottobre | Puskin, Evgenij Oneghin
    introduce Antonella D’Amelia 
  • lunedì 25 novembre | Gogol’, Le anime morte
    introduce Cesare G. De Michelis 
  • lunedì 16 dicembre | Dostoevskij, Delitto e castigo
    introduce Fausto Malcovati
  • lunedì 27 gennaio 2014 | Tolstoj, Anna Karenina
    introduce Rita Giuliani 
  • lunedì 24 febbraio | Zamjatin, Noi
    introduce Alessandro Niero 
  • lunedì 17 marzo | Belyj, Pietroburgo
    introduce Daniela Rizzi
  • lunedì 14 aprile |  Vasilij Grossman, Vita e destino
    introduce Pietro Tosco
  • lunedì 12 maggio | Erofeev, Mosca sulla vodka / Mosca-Petuski
    introduce Serena Vitale 

Per maggiori informazioni rimandiamo alla pagina dedicata a Vi racconto un romanzo sul sito dell’Auditorium.

Informazioni

Auditorium Parco della Musica

Indirizzo: Viale Pietro De Coubertin, 30 – 00196 ROMA (RM)

Telefono: 06.80241281 – Biglietteria 892982

Fax: 06.80241211

Email: info@musicaperroma.it

Sito web: http://www.auditorium.com

Tariffe

ingresso 15 euro; abbonamento ad 8 spettacoli 80 euro.

 

Fonte: Incontra giovani

Giulia Gentili

 

Annunci

I libri più acquistati di questa settimana

Ecco a voi la classifica dei libri più venduti di questa settimana.

Il nuovo romanzo di Jonathan Coe, Expo 58, arriva subito al primo posto!

expo 58
1. Expo 58
Jonathan Coe
Feltrinelli
€ 17,00
il mio nome è nessuno. il...
2. Il mio nome è nessuno. Seconda parte
Valerio Massimo Manfredi
Mondadori
€ 19,00

E l'eco rispose

3. E l’eco rispose

Khaled Hosseini

Piemme

€ 19,00

La verità sul caso Harry Quebert
4. La verità sul caso Harry Quebert
Dicker Joel
Bompiani
 € 19,50
 la vita non è in rima
5. La mia vita non è in rima
Luciano Ligabue
Laterza
€ 14,00
inchiesta su maria
6. Inchiesta su Maria
Corrado Augias e Marco Vannini
Rizzoli
€ 19,00

 fermate gli sposi

7. Fermate gli sposi

Sophie Kinsella

Mondadori

€ 20,00

l'amore è tutto: è tutto ...

8. L’amore è tutto: è tutto ciò che so dell’amore
Michela Marzano
 De Agostini
€ 14,00

il comandante di auschwit...

9. Il comandante di Auschwitz

Thomas Harding

Newton Compton

€ 9,90

Ragazze di campagna
10. Ragazze di campagna
Edna O’Brian
Elliot
€ 17,50

Fonte: La Feltrinelli

Giulia Gentili

I libri del mese – Settembre 2013

Gerusalemme. Una storia di Franco Cardini (il Mulino)


“…questa non è una città: questa è la vita di ciascuno di noi, che a volte c’illude e a volte ci fa disperare, a volte ci sembra irreale, a volte inutile. La nostra avventura interiore, il nostro eterno viaggio, la nostra vera crociata, è la conquista di un senso da dare alla vita. Questa è la Gerusalemme della quale abbiamo bisogno, alla quale aspiriamo.” Meta di pellegrini da tutto il mondo, al centro di una contesa millenaria, Gerusalemme è la città santa per le tre grandi fedi monoteiste. Franco Cardini guida i lettori in una passeggiata avvincente, viatico per chi ha solo un giorno per visitarla o per chi vuole trascorrerci la vita intera.

Ne parlano con l’autore Alvaro Cacciotti, Massimo Pazzini, Silvia Ronchey.

La moglie di Jhumpa Lahiri (Guanda)

Nati in un sobborgo di Calcutta negli anni dell’indipendenza indiana, i fratelli Subhash e Udayan si somigliano tanto che perfino i parenti li confondono, ma sono l’uno l’opposto dell’altro. I loro percorsi divergono inesorabilmente: Subhash intraprende una tranquilla carriera di studioso negli USA, mentre Udayan contravvenendo alle tradizioni sposa Gauri, una giovane studentessa. La tragedia che irrompe nelle loro vite riunisce i loro destini. E Gauri, donna forte indipendente, insieme alla bambina che porta in grembo, incarna il legame indissolubile tra i due fratelli. Al centro di una storia travolgente di sentimenti e abbandoni, fughe e ritorni.
Interviene Francesca Marciano, letture di Elena Cantarone, modera Maria Ida Gaeta. Sarà presente l’autrice.


Urbino, Nebraska di Alessio Torino (minimum fax)
1987: tra le mura di Urbino due sorelle, Ester e Bianca, vengono trovate morte sulla panchina di un parco pubblico, con l’ago in vena. Dieci, venti anni dopo, oggi, Ester e Bianca vivono ancora nelle storie di tante persone comuni. Una studentessa universitaria vorrebbe portare conforto alla loro anziana madre. Giovani musicisti sembrano ispirarsi alla loro collezione di dischi. Uno scrittore fallito le mette in un romanzo. Composto da quattro brani legati dal filo rosso della storia di Ester e Bianca, il nuovo romanzo di Alessio Torino racconta un luogo fisico, Urbino, che diventa luogo universale del cuore.
L’autore presenta il romanzo insieme a Goffredo Fofi. Letture di Valerio Mastandrea.

 


Il nuotatore di Paolo Cognetti. Illustrazioni di Mara Cerri (Orecchio Acerbo Editore)
Uno scrittore trascorre l’estate a cercare un racconto. In un’atmosfera rarefatta, tra sogno e veglia, ogni notte una storia si delinea nel sogno e la mattina, al risveglio, svanisce. In una notte afosa, il sogno di un racconto ha inizio: un ragazzino in riva a uno stagno, in una vecchia cava, mette alla prova se stesso. Con la sua la squadra deve tuffarsi da un trampolino. I timori del ragazzo si confondono con quelli dello scrittore, che non sa nuotare, non ama le profondità. Ma il ragazzo si rivela una creatura marina… Lì, sul fondo, scrittore e ragazzo si fissano negli occhi e riconoscono le proprie reciproche paure. Ora il ragazzo è pronto a tornare in superficie e a respirare. Verso il risveglio.
Scritto da Paolo Cognetti per Mara Cerri, in un progetto di graphic novel che può definirsi un libro a quattro mani. Saranno presenti gli autori.

Carnacki. L’indagatore dell’occulto di William Hope Hodgson (Manni).
Fra camere stregate e manieri infestati da spettri, dove si odono sibili sinistri e presenze d’oltretomba, Thomas Carnacki conduce le sue indagini al confine fra l’étrange e il merveilleux. Senza mai tralasciare un approccio razionale e senza celare le proprie paure, ricorre a strumenti stravaganti e formule arcane. E ogni volta scioglie il mistero. Oppure, più semplicemente, svela astuti inganni. Appartenente alla schiera di ghost hunters e occult detectives nati in area anglofona tra il XIX e il XX secolo, Carnacki è il protagonista di nove racconti: appassionanti avventure narrate dopo cena ai soliti amici nel suo studio di Chelsea, a Londra, tra una boccata di pipa e l’altra.
Con il curatore Gabriele Scalessa intervengono Osvaldo Avallone, Cristiano Spila e Fabio Camilletti. Letture di Franco Onorati.

Filosofia dell’osceno televisivo di Carmine Castoro (Mimesis)
Cosa lega i talent show dove l’arte si mescola al televoto, le telecronache di calcio dense di morbosi dettagli tecnici, i reality dei finti amori e del dolore spettacolarizzato, i format dei fornelli, dei malati in presa diretta e dei “ciccioni” che faticano a fare la dieta? È l’osceno: quel regime dell’indistinto, dell’equidistanza fra realtà e simulazione, fatto vissuto e macchina dell’apparire che è oggi la versione più preoccupante del sistema dei media.
All’incontro interviene Vittorio Castelnuovo. Sarà presente l’autore.

Pitturare il volto. Il Trucco, l’Arte, la Moda di Patrizia Magli (Marsilio)
Il trucco è il principale mezzo attraverso cui mostriamo agli altri la nostra identità. Il libro ne esplora l’universo, dalle pitture tribali al trucco cinematografico, dal velo di cipria al velo come elemento religioso, fino alle ultime tendenze della contemporary face. Intreccio di pratiche, di mode, di elementi culturali, il trucco rivela il rapporto complesso tra il viso nudo e l’immagine che ciascuna donna vuol dare di sé. Ci si trucca per mimetismo, per evocazione, per plagio. Ma anche e soprattutto per il piacere di cambiare e il desiderio di differenziazione individuale, contro la standardizzazione dei modelli.
Insieme all’autrice saranno presenti Manuela Fraire, Daria Galateria e Livia Ravera.

Fonte: Incontra Giovani

Giulia Gentili

I finalisti del prestigioso Booker Prize

13_man_booker_prizeMartedì 10 settembre sono stati annunciati i sei finalisti del Man Booker prize for fiction, o Booker prize, il premio letterario più prestigioso del Regno Unito. Il premio viene attribuito ogni anno al migliore romanzo scritto in lingua inglese da un autore britannico, irlandese o di un paese del Commonwealth.

Questi i sei libri finalisti (qui c’è una recensione per ogni opera):

  • We need new names (Chatto & Windus) di NoViolet Bulawayo, autrice dello Zimbabwe che nel 2011 ha vinto il Caine prize for african writer per il racconto breve Hitting Budapest.
  • The luminaries (Granta) di Eleanor Catton, autrice neozelandese che nel 2007 ha vinto l’Adam award e nel 2009 il Betty trask award con il suo romanzo d’esordio The rehearsal.
  • Harvest (Picador) di Jim Crace, autore britannico che ha scritto, tra gli altri, Una storia naturale dell’amore, vincitore del National book critics circle fiction award nel 2009.
  • The lowland (Bloomsbury) di Jhumpa Lahiri, autrice indoamericana che nel 2000 ha vinto il premio Pulitzer con la sua opera di esordio, la raccolta di racconti L’interprete dei malanni.
  • A tale for the time being (Canongate) di Ruth Ozeki, scrittrice, regista e monaca buddista che ha vinto l’American book award per All over Creation e il Kiriyama prize per Carne.
  • The testament of Mary (Penguin) di Colm Tóibín, scrittore e giornalista irlandese candidato altre due volte al Booker prize per Il faro di Blackwater e The master.

Il vincitore del premio, che prevede un compenso in denaro di 50mila sterline, sarà annunciato durante una cerimonia a Londra il 15 ottobre.

Questo il commento del sito ufficiale del premio:

I sei libri in lista non potrebbero essere più diversi. Sono stati scritti da autori provenienti da Nuova Zelanda, Inghilterra, Canada, Irlanda e Zimbabwe, e ognuno ha un carattere molto distintivo. I testi spaziano dalle 832 pagine di The luminaries di Eleanor Catton alle 104 pagine di The testament of Mary di Colm Tóibín. Sono ambientati in epoche che vanno dal Medio Oriente biblico (Tóibín) allo Zimbabwe contemporaneo (NoViolet Bulawayo), dalla Nuova Zelanda dell’ottocento (Catton), all’India degli anni sessanta (Jumpha Lahiri), l’Inghilterra rurale del settecento (Crace) e la Tokyo moderna (Ruth Ozeki). L’autore più anziano della lista, Jim Crace, ha 67 anni, la più giovane (la più giovane finalista di sempre), Eleanor Catton, ne ha 28. Colm Tóibín ha scritto più di quindici libri, The luminaries è solo il secondo di Catton.

L’ultima edizione era stata vinta da Anna Bolena, una questione di famiglia di Hilary Mantel.

Tra gli scrittori che hanno ricevuto il Booker prize ci sono John Berger, Margaret Atwood, Ian McEwan, Kazuo Ishiguro, Salman Rushdie. The beggar maid di Alice Munro è l’unica raccolta di racconti brevi a essere mai stata inserita nella rosa dei candidati.

Fonte: Internazionale 

Francesca Ciccaglione

I 10 consigli per non perdere dopo le vacanze il “vizio di leggere”

Settembre è appena iniziato, ma le vacanze sembrano già un lontano ricordo sbiadito e la routine quotidiana ha già implacabilmente iniziato a erodere le ore che solo pochi giorni fa avevamo a disposizione per i nostri libri. Ma per non rinunciare del tutto alle buone abitudini delle vacanze, ecco i dieci consigli del Guardian per continuare a coltivare la passione per la lettura anche nei mesi lavorativi.
I dieci consigli per non perdere dopo le vacanze il ''vizio di leggere''  Guardian, fine dell'estate, settembre, libri, lettura libreriamo.it - recensioni libri
1. Con un bicchiere e qualche pagina al giorno, è come stare in spiaggia. Sfortunatamente, una volta terminato il tempo della siesta è difficile che il ricordo di quando ce ne stavamo sdraiati sul materassino cullati dalle onde, con un libro in una mano e una birra nell’altra, possa continuare a scaldarci. Ma si può sempre studiare un programma di “lettura parcellizzata”, conservando alcuni momenti della giornata per leggere qualche pagina accompagnata da un bicchiere, in modo da tener vivo il fuoco della relazione tra un buon libro e la bottiglia. E se avete problemi di forza di volontà, lasciate che siano Francis Scott Fitzgerald o Richard Yates a indirizzarvi sulla retta via.
2. Spegnete la tv.  E non iniziate mai “Breaking Bad” o qualche altra serie televisiva! Se è troppo tardi e ormai ne siete dipendenti, cosa ne dite di provare con Dickens? Dopo tutto il suoi libri sono un po’ “le serie tv della letteratura”.
3. Soppesate bene le vostre letture. Se tenete al comodino di fianco al vostro letto, evitate di accumularci sopra una pila di “mattoni” da mille pagine l’uno che difficilmente riuscirete mai a leggere.
4. Comprate un ereader con schermo illuminato. In questo modo non avrete più scuse per non portare sempre i vostri libri con voi e da nessuna parte sarà troppo buio per leggere-
5. Coltivate l’interesse per la poesia. Tenete sempre un piccolo volume di poesie in borsa e spargetene un po’ in quei… luoghi che visitate regolarmente nella giornata. Dieci minuti con Séamus Heaney, il poeta nordirlandese scomparso lo scorso 30 agosto, valgono più di una vita intera in compagnia di qualche altro scrittore minore.
6. Alzatevi al canto del gallo… In questo modo guadagnerete una mezz’ora tra il momento del risveglio e quello della colazione, l’ideale per dedicarsi alla lettura di racconti.
7. … e amate la vostra insonnia! Quelle “ore piccole” tra le 3 e le 5 del mattino sono perfette per leggere, che si tratti di un romanzo rosa – un libro di Joanna Trollope magari – o di qualcosa più in tono con le lunghe, oscure notti dell’anima – una lettura come “L’anatomia della malinconia” di Robert Burton per esempio.
8. Provate con gli audiolibri. Sono perfetti per i “multi-tasking”: niente di meglio che portare a passeggio il cane con il lettore MP-3, impostato su una velocità dell’audio un po’ più alta di quella standard. Ma attenzione: ascoltare un audiolibro richiede un po’ più di tempo che leggere da soli.
9. Entrate a far parte di un gruppo di lettura. Funziona soprattutto con quei libri che si fa fatica a finire, quando si ha bisogno di essere spronati.
10. Scegliete un libro che vi tenga incollati alla trama. La suspence è amica del lettore. Che sia un libro ricco di capovolgimenti e colpi di scena come “L’amore bugiardo” di Gillian Flynn, o qualsiasi altro libro che incontra la vostra sensibilità, se siete abbastanza coinvolti tirerete dritto fino alla fine.
Fonte: Libreriamo
Giulia Gentili

Festival della letteratura di viaggio 2013

Dal 26 Settembre 2013 al 29 Settembre 2013

Il racconto del mondo attraverso letteratura, geografia, fotografia in una serie di incontri gratuiti. Torna anche il laboratorio di scrittura e fotografia di viaggio

Il  Festival della letteratura di viaggio giunge quest’anno alla sua sesta edizione, di cui Paesi ospiti d’onore sono gli Stati Uniti e il Brasile.

Numerosi come sempre gli appuntamenti e gli incontri con gli autori, viaggiatori e narratori a diverso titolo. Tra gli ospiti Paolo Rumiz, Beppe SevergniniMichele SerraFederico RampiniSandro VeronesiLidia RaveraGiuseppe CedernaPaolo di Paolo e molti altri ancora.

Al Palazzo delle Esposizioni si inaugura il 26 settembre la mostra Go West! La frontiera, il viaggio, l’immaginario con le immagini d’epoca di Timothy O’Sullivan sulla spedizione di George M. Wheeler. Le immagini sono affiancate al reportage fotografico di Antonio Politano e alle strisce e tavole di Tex Willer, l’eroe del fumetto creato da Gian Luigi Bonelli.

All’Ambasciata del Brasile a Piazza Navona si inaugura invece la mostra Brasile, antiche e nuove esplorazioni con le fotografie d’epoca di Ermanno Stradelli, esploratore dell’Amazzonia alla fine dell’Ottocento e le foto contemporanee di Franco Lubrani. In occasione dell’inaugurazione della mostra, un convegno e un concerto vengono dedicati al Brasile.

Infine torna anche il consueto Laboratorio di scrittura e fotografia in viaggio, articolato in più incontri, che vede la partecipazione di numerosi giornalisti e photoeditor di importanti testate italiane. Il laboratorio è gratuito e riservato a un gruppo selezionato di persone: per accedere è necessario inviare all’organizzazione del festival un testo e alcune fotografie all’indirizzo bookingflv@gmail.comentro giovedì 20 settembre.

Maggiori informazioni in merito si trovano nella pagina dedicata sul sito del Festival della letteratura di viaggio.

Tutti gli eventi sono a ingresso libero fino ad esaurimento posti, ad eccezione della mostra al Palazzo delle Esposizioni.

Il programma completo è consultabile sul sito del Festival della letteratura di viaggio.

Fonte: Incontra Giovani

Giulia Gentili

I libri più venduti di questa settimana

Ecco a voi la classifica dei libri più acquistati di questa settimana.

Joel Dicker conquista la vetta con “La verità sul caso Harry Quebert” che si conferma, senza dubbio, uno dei romanzi più letti di quest’estate 2013!  Presenti anche tanti nuovi titoli…

 

La verità sul caso Harry Quebert
1. La verità sul caso Harry Quebert
Dicker Joel
Bompiani
 € 19,50
 
expo 58
2. Expo 58
Jonathan Coe
Feltrinelli
€ 17,00
 

E l'eco rispose

3. E l’eco rispose

Khaled Hosseini

Piemme

€ 19,00

 

 fermate gli sposi

4. Fermate gli sposi

Sophie Kinsella

Mondadori

€ 20,00

 

 where we are. dove siamo ...
5. Where we are. Dove siamo
One Direction
Ippocampo
€ 16,00
 

Un covo di vipere

6. Un covo di vipere

Andrea Camilleri

Sellerio

€ 14,00

Clicca qui per leggere la trama.

 

Ragazze di campagna
7. Ragazze di campagna
Edna O’Brian
Elliot
€ 17,50

 

Ferragosto in giallo
8. Ferragosto in giallo
Camilleri, Costa, Giménez-Bartlett, Malvaldi, Manzini, Recami
Sellerio
€ 14,00

 

l'angioletto

9. L’angioletto

Georges Simenon

Adelphi

€ 10,00

 

il comandante di auschwit...

10. Il comandante di Auschwitz

Thomas Harding

Newton Compton

€ 9,90

 

Fonte: La Feltrinelli

Giulia Gentili