I libri più acquistati di questa settimana

Ecco a voi la classifica dei libri più venduti di questa settimana.

Khaled Hosseini con il suo E l’eco rispose rimane stabile al primo posto e anche il romanzo di Walter Siti, vincitore del premio Strega, entra in classifica…

E l'eco rispose

1. E l’eco rispose

Khaled Hosseini

Piemme

€ 19,00

La verità sul caso Harry Quebert
2. La verità sul caso Harry Quebert
Dicker Joel
Bompiani
 € 19,50
Ferragosto in giallo
3. Ferragosto in giallo
Camilleri, Costa, Giménez-Bartlett, Malvaldi, Manzini, Recami
Sellerio
€ 14,00

Un covo di vipere

4. Un covo di vipere

Andrea Camilleri

Sellerio

€ 14,00

Clicca qui per leggere la trama.

Resistere non serve a niente

5. Resistere non serve a niente

Walter Siti

Rizzoli

€ 17,00

La risposta è nelle stelle

6. La risposta è nelle stelle

Nicholas Sparks

Sperling & Kupfer

€ 19,00

/Inferno/Dan-Brown/ 978880463144

7. Inferno

Dan Brown

Mondadori

€ 25,00

Amore

8. Amore

Isabel Allende

Feltrinelli

€ 12,00

I bastardi di Pizzofalcone
9. I bastardi di Pizzofalcone
Maurizio De Giovanni
Einaudi
€ 18,00

ZeroZeroZero
Roberto Saviano
Feltrinelli
€18,00
Se vuoi leggere i primi due capitoli del libro, clicca qui!!!!
Giulia Gentili
Annunci

JK Rowling pubblica un nuovo romanzo sotto pseudonimo

rowling-420x0

L’autrice di Harry Potter, la scrittrice inglese J.K.Rowling, ha scritto ‘in segreto’, e con lo pseudonimo maschile di Robert Galbraith, un romanzo poliziesco che ha anche ottenuto ottimi riconoscimenti dalla critica.

A svelarlo è il Sunday Times. Il libro, dal titolo ‘Cuckoo’s calling’, è uscito ad aprile e poco dopo è stato segnalato da più parti come un ”debutto degno di nota” per Robert Galbraith, facendo del romanzo un piccolo caso nell’ambiente letterario. La trama è abbastanza classica: il protagonista è Comoran Strike, un ex militare veterano dell’Afghanistan dove è anche rimasto ferito che diventa investigatore privato e si ritrova a indagare sull’omicidio di una modella. Era balzato agli occhi dei critici tuttavia lo stile nella scrittura e in particolare era stata notata una certa insolita capacità da parte di una penna maschile di descrivere l’abbigliamento femminile.

”Essere Robert Galbraith è stata un’esperienza liberatrice”, ha detto la Rowling, ”è stato meraviglioso poter pubblicare senza il clima di grandi aspettative ed è stato un puro piacere ricevere un riscontro sotto un diverso nome”.

Fonte: ANSA

Francesca Ciccaglione

JK Rowling’s ‘secret’ novel conceals clues to its author’s true identity

When The Cuckoo’s Calling was published in April it fared decently for a debut crime novel. Though not much noticed in the papers, the author Robert Galbraith got good reviews on Amazon and from established writers such as Val McDermid and Peter James, who praised the novel as “compelling”. It sold around 1500 copies in hardback – nothing special, but not bad.

Late on Saturday night, it was revealed that Galbraith, far from being an ex-military police officer as advertised, was the pseudonym of none other than Harry Potter author JK Rowling. Given the extraordinary attention she gets when she publishes a new book – her first adult novel The Casual Vacancy received mixed reviews last year – it’s understandable that she wanted to try something without that burden. “It had been wonderful to publish without hype or expectation, and pure pleasure to get feedback under a different name,” said Rowling in a statement.

She took the anonymity seriously: the book was passed round publishers, at least one of which rejected it. Kate Mills, fiction editor at Orion, admitted she had turned down what she described as a “well written but quiet” book and invited other publishers to confess doing the same.

Anyone reading it can find small clues to the author’s identity. It opens with paparazzi photographers snapping the lifeless body of a model, Lula Landry, who has fallen – or been pushed – from her open window. She is objectified in death as she had been in life – an innocent hounded by the tabloids. Rowling, who gave evidence to the Leveson Inquiry, has made little secret of her loathing for the tabloid press.

Our hero is Cormoran Strike, an ex-soldier who lost a leg in Afghanistan and is now a hard-drinking private investigator with a complicated private life. His secretary Robin is a spirited woman who joins him from a temp agency. Cue some low-key sexual tension between them. Strike investigates various disreputable friends – including a nasty fashion designer and a rapper named Deeby Macc – to build up a picture of the dead girl.

Rowling has never been a stylist and there are some terribly clunky sentences. This is typical: “Hope, so briefly re-erected at the news that he might have a client, fell slowly forwards like a granite tombstone and landed with an agonising blow in Strike’s gut.” The dialogue is creaky and it’s too long – though it does zip along easily enough. When the inevitable television adaptation comes it will make enjoyable Sunday evening viewing.

The more interesting mystery is how deliberately Rowling planned her exposure. She says she hoped it could have been concealed for a little longer, but there’s a possibility that it may have been a PR manoeuvre. Publishing anonymously allows her the satisfaction of seeing her work judged on its merits – but then she (and her publishers) can’t be displeased to see The Cuckoo’s Calling shoot straight to the top of the Amazon chart. Sales increased by 507,500 overnight.

None of us can know what it’s like being the most famous living author in the world. It’s clear she thinks of the unfortunate Lula at the centre of her novel as a kindred spirit: “Her refusal to feed her fans’ ravenous appetite for personal information seemed to have inspired others to fill the void. There were countless websites dedicated to the reproduction of her pictures, and to obsessive commentary on her life.”

Jo Rowling the writer managed to escape the burden of being JK Rowling for a little while – but not for long.

 

Source: The Telegraph

Francesca Ciccaglione

Non solo parole, ora il romanzo ha anche la sua playlist

S’intitola «Padre a tempo indeterminato», delle Edizioni Anorest, il primo romanzo in Italia (e in Europa) con colonna sonora integrata, presentato ieri a Roma. L’autore è Marcello Signore un «social writer» molto seguito in rete e conduttore di «Occupy Deejay» su Deejay Tv. Da qui l’idea di connettersi con i suoi lettori, fornendo -insieme al volume- una colonna sonora integrata ad hoc, grazie alla partnership con Play.me.

Attraverso un Qr code contenuto nel libro, infatti, chiunque abbia uno smartphone potrà ascoltare la playlist di canzoni scelte dall’autore per accompagnare la lettura del testo.

Ma anche la trama è molto attuale e «politically-incorrect». Michael è un giovane di successo, arrogante e misogino. Dopo un anno passato a Los Angeles, torna a lavorare a Milano in un’agenzia di comunicazione. Ha un unico obiettivo: rendere l’ufficio un inferno e le sue colleghe miserabili, documentando ogni nuovo sadico stratagemma sul suo diario di bordo.

 Il destino, però, decide di dargli una spinta e Michael scopre di aver lasciato a Los Angeles qualcosa in più di un semplice souvenir: una figlia che non sapeva di avere e di cui adesso deve prendersi cura. Con una tazza di caffè americano in una mano e un biberon nell’altra, quest’uomo dal sarcasmo scorretto si prepara al lavoro più difficile della sua carriera: diventare padre a tempo indeterminato.

Fonte: La Stampa

Giulia Gentili

Pickwick: esce oggi nuovo marchio di tascabili

pickwick4Piemme e Sperling & Kupfer, a partire da oggi, lanciano un nuovo marchio di tascabili (settore che non vive certo un momento semplice): Pickwick.  Nato dall’unione dei due cataloghi paperback di Sperling e di Piemme, Pickwick si pone l’obiettivo di conquistare una posizione di leadership nel mercato italiano dei paperback. Un’offerta completa, la varietà di generi e grandi autori saranno i punti di forza dei nuovi tascabili. Romanzi, memoir, chick-lit, storici, young adult, self-help, thriller, wellness, saggi, spiritualità, femminili sono i generi editoriali presenti nell’offerta del nuovo marchio paperback.

Da Sveva Casati Modignani, Khaled Hosseini, Stephen King , Jo Nesbo Lauren Weisberger, Nicholas Sparks, Michael Connelly, Pietro Grasso, Guillaume Musso, Danielle Steel, Yann Martel, Hernan H. Mamani, Barry Sears, Gigliola Braga, Anna Guglielmi, Deepak Chopra sono solo un esempio degli autori presenti nel catalogo. Il formato  dei libri è 12,5×19,5 e le fasce prezzo sono principalmente comprese tra gli €8,90 ai €10,90.

Il lancio di Pickwick sul punto vendita avviene con un’offerta iniziale di 80 titoli di cui 10 per la prima volta in edizione tascabile: il lancio è  accompagnato da una promozione sconto 25%. Il catalogo di Pickwick,entro la fine dell’anno, raggiungerà i 200 titoli e la prospettiva per il 2014 è quella di raddoppiarne l’offerta.

Per saperne di più : http://www.pickwicklibri.it/

Fonte: Affari Italiani / DRepubblica

Francesca Ciccaglione

Il premio Strega 2013 a Walter Siti

Vince alla grande Walter Siti con il suo “Resistere non serve a niente” (Rizzoli) che ha sbaragliato tutti con 165 voti ieri sera  alla finale della 67/a edizione del Premio Strega a Villa Giulia a Roma. Dopo aver bevuto dalla bottiglia del Premio Strega simbolo della vittoria, Walter Siti ha detto: «Non dedico il premio a nessuno in particolare. Ci sono persone a cui tengo e spero il libro sia stato scritto per loro».

 

Su 460 aventi diritto hanno votato in 412, dei quali 168 elettronicamente; 3 le schede bianche. La sfida è stata sul secondo posto conquistato per un soffio da Alessandro Perissinotto con “Le colpe dei padri” (Piemme), 78 voti. Soltanto un voto in più di Paolo Di Paolo con “Mandami tanta vita” (Feltrinelli), 77 voti, e al terzo Romana Petri con “Figli dello stesso padre” (Longanesi). Ultima Simona Sparaco con “Nessuno sa di noi” (Giunti), 26 voti. Il seggio è stato presieduto da Alessandro Piperno vincitore della scorsa edizione del premio. La competizione non è stata per nulla all’ultimo voto come si pensava alla vigilia.

 

Grande assente al Ninfeo il nuovo sindaco di Roma Ignazio Marino, presente invece l’ex sindaco Gianni Alemanno, che è venuto a votare e poi si è seduto al tavolo della casa editrice Piemme (Gruppo Mondadori). Vicino al tavolo Rizzoli anche l’ex sindaco Francesco Rutelli, abbronzatissimo, con la moglie Barbara Palombelli. Al tavolo Rcs, Paolo Mieli, Cesare Romiti e a quello della Longanesi il presidente amministratore delegato del gruppo Gems, Stefano Mauri e Giacomo Marramao. Grande assente, nonostante quest’anno abbia un suo autore in cinquina, Inge Feltrinelli che ha sempre animato con la sua presenza le serate del Premio Strega. Tra i tavoli a salutare gli amici anche Stefano Rodotà e Antonio Padellaro.

Walter Siti, poco prima dell’apertura dello spoglio aveva sottolineato: «Mi sono dato perdente già da ieri. È una bella tattica per restare tranquillo. Un esercizio zen. Tutto quello che viene è in più. Ho pregato fin dall’inizio il mio editore di non informarmi e di tenermi fuori dai meccanismi del premio perché mi rendeva ansioso». Mentre Romana Petri, già in passato in cinquina allo Strega, sottolinea che «questo non è un premio per donne né giovani né vecchie. È dura, fate il calcolo: considerate il numero degli Strega e vedrete quante donne hanno vinto. È anche un premio dove non si cambia quasi mai l’editore vincente».

 

Difende invece lo Strega lo scrittore Francesco Piccolo che i rumors degli ultimi giorni davano già per vincitore della prossima edizione, nel 2014, dello Strega, che ironizzava: «Se mi danno quest’anno il premio sono contento. Sto lavorando al nuovo libro ma non voglio dire nulla. Sono sempre stato tra quelli che non criticano l’atmosfera dello Strega, è come andare ad una grande festa». Dacia Maraini, seduta al tavolo Rizzoli, ha criticato invece la diretta tv trasmessa su Raiuno. «Mi piaceva quando era più semplice e casalingo. Comunque vengo a vedere alcuni amici e a votare», dice la Maraini. Spaesato Paolo Di Paolo che considera comunque la serata la «realizzazione di quando ero bambino. Lo Strega si può criticare in molti modi ma chi vuole fare lo scrittore in Italia sogna di far parte di questa competizione».

 

Fonte: La Stampa

Giulia Gentili

 

Il Caffè letterario delle Edizioni E/O – luglio 2013

Il Caffè letterario delle Edizioni E/O - luglio 2013Appuntamenti gratuiti dedicati alla letteratura e agli incontri culturali, nella rassegna che prosegue per tutta l’estate

Ecco il programma di luglio del Caffè Letterario delle Edizioni E/O: nella suggestiva location dell’Isola Tiberina incontri dedicati ai libri e agli autori, proiezioni, dibattiti e altro ancora.

  • martedì 2 luglio
    ore 19.30 – Presentazione del romanzo di Luca Di Fulvio La ragazza che toccava il cielo(Rizzoli, 2013)
  • mercoledì 3 luglio
    ore 19.00 – Incontro con Patrizia Rinaldi, presentazione del romanzo Blanca (Edizioni e/o, 2013)
    Introduzione di Claudio Ceciarelli, ne parla con l’autrice John Vignola. Letture di Cloris Brosca.
  • giovedì 4 luglio
    ore 19.30 – Incontro con Fabio Stassi, presentazione del romanzo L’ultimo ballo di Charlot(Sellerio Editore Palermo, 2012). Interviene Mattia Carratello.
  • venerdì 5 luglio
    ore 19.30 – Alter-Strega. Per chi ha perso ma festeggia. Festa in onore degli esclusi dallo Strega.
  • sabato 6 luglio
    ore 19.30 – Per gli incontri La cultura a Roma moderati da Paolo Fallai del Corriere della Sera: Alter-Strega: la discussione.
    ore 21.00 – Gli studenti del corso di Laurea in Scienze dell’informazione, della comunicazione e dell’editoria dell’Università di Roma Tor Vergata presentano i Booktrailers realizzati per il corso, tenuto da Francesca Vannucchi, docente di Sociologia della comunicazione culturale.
  • domenica 7 luglio
    ore 19.00 – Incontro con Davide Roma, presentazione del romanzo Il bacio di Jude(Sperling & Kupfer, 2013), a cura dell’Isola del Cinema.
    ore 21.00 – Incontro con Francesca Costantino, presentazione del libro I Figli di Baal. La guida Rossa (Sperling & Kupfer, 2012), a cura dell’Isola del Cinema.
  • lunedì 8 luglio
    ore 19.30 – Presentazione del libro Mamma a modo mio di Elisabetta Ambrosi (Urra – Idee editoriali Feltrinelli, 2013). Interviene Chiara Mezzalama, scrittrice e psicoterapeuta.
    ore 21.00 – River Chat, uno spazio di incontro internazionale per imparare giocando con la lingua inglese. Conversation club free per tutta l’estate sull’Isola Tiberina con la British School Prati
  • martedì 9 luglio
    ore 19.30 – Incontro con Antonio Manzini, presentazione del libro Pista Nera (Sellerio Editore Palermo, 2012). Interviene Diego De Silva.
    ore 22.00 – Cinema Sociale a cura dell’Isola del Cinema
  • mercoledì 10 luglio
    ore 19.30 – Per gli incontri La cultura a Roma, moderati da Paolo Fallai, intervengono Lidia Ravera e Sandra Petrignani.
    ore 21.00 – Incontro con Anna Foa e Guru Schwarz, presentazione del libro Attentato alla sinagoga. Roma, 9 ottobre 1982 (Viella, 2013)
  • venerdì 12 luglio
    ore 21.30 – Incontro con Veronica Raimo, presentazione del nuovo romanzo Tutte le feste di domani (Rizzoli, 2013)
  • domenica 14
    ore 22. 00 – Scuola Griffith a cura dell’Isola del Cinema
  • lunedì 15 luglio
    ore 19.00 – Presentazione del libro di Giulio Castelli Il diario segreto di Marco Aurelio(Newton Compton, 2013), a cura di Alma Daddario.
    ore 21.00 – River Chat, spazio di incontro internazionale per imparare giocando con la lingua inglese.
  • martedì 16 luglio
    ore 19.30 – Presentazione del libro di Stefano Piccirillo, storica voce di Radio Kiss Kiss,Dalle 8.00 alle 8.00.
    ore 22.00 – Cinema Sociale a cura dell’Isola del Cinema
  • mercoledì 17 luglio
    ore 19.30 – Presentazione di Non avere paura dei libri di Christian Mascheroni e di L’anno di vento e di sabbia di Roberto Delogu (Hacca edizioni).
  • giovedì 18 luglio
    ore 19.30 – SIC, Scrittura Industriale Collettiva, presenta In territorio nemico (minimum fax, 2013).
  • venerdì 19 luglio
    ore 19.30 – Geppi Cucciari presenta I bastardi di Pizzofalcone (Einaudi Stile Libero, 2013), il nuovo libro di Maurizio de Giovanni. Dialogo con l’autore.
  • domenica 21 luglio
    ore 22.00 – Spettacolo di Virginia Virilli
  • lunedì 22 luglio
    ore 21.00 – River Chat, spazio di incontro internazionale per imparare giocando con la lingua inglese.
  • martedì 23 luglio
    ore 19.30 – Presentazione della Graphic Novel Cattive ragazze. 15 storie di donne audaci e creative (Sinnos, 2013). Insieme agli autori Assia Petricelli e Sergio Riccardi intervengonoCecilia D’Elia e Della Passarelli.
    ore 22.00 – Cinema Sociale a cura dell’Isola del Cinema
  • venerdì 26 luglio
    ore 19.30 – Maria Grazia Cappugi presenta il romanzo Il racconto dell’anello di Frank Stiffel
    ore 22.00 – Scuola Griffith a cura dell’Isola del Cinema
  • sabato 27 luglio
    ore 19.30 – Incontro con Adriano Petta, presentazione del libro Ipazia, vita e sogni di una scienziata del IV secolo (La Lepre Edizioni, 2009)
    ore 22.00 – Incontro con Emiliano Reali, presentazione del libro Ordinary e proiezioni.
  • lunedì 29 luglio
    ore 19.30 – Incontro con Filippo la Porta, presentazione del libro Poesia come esperienza. Un percorso di formazione nei versi (Fazi, 2013).
    ore 21.00 – River Chat, spazio di incontro internazionale per imparare giocando con la lingua inglese.
  • mercoledì 31 luglio
    ore 19.30 – Presentazione di Mancarsi di Diego De Silva (Einaudi, 2013)
    ore 22.00 – Trailer Film Fest

Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Informazioni e aggiornamenti sulla pagina facebook E/O estate.

Informazioni

Sito web: http://www.edizionieo.it

Fonte: Incontra Giovani

Giulia Gentili