Linea 492

Oggi vi presentiamo Linea 492, il nuovo romanzo di Salvatore Scalisi,  (clicca qui per leggere l’intervista all’autore).

” Giocherella con le dita della mano sul volante, la postura del suo possente corpo sembra sufficientemente rilassata, adagiato com’è, sul sedile di guida. Non può farci nulla il conducente, se la vettura è costretta ad un respiro sonnolento; non può restituire il buonumore ai passeggeri. In fin di conti è il suo lavoro; e lo conosce bene. Ed oggi, purtroppo, è un giorno doloroso, di quelli che non si dimenticano facilmente; fa parte della vita, e bisogna accettarlo, se no, sarebbe meglio davvero rifugiarsi in un buco sperduto
della terra e vivere da eremita, sembra pensare l’uomo; e questo, a dire il vero, è uno di quei momenti in cui vien voglia di mollare tutto: casa, lavoro, famiglia, amici, ma alla fine, per vigliaccheria, mancanza di coraggio, o semplicemente per un umano dovere verso se stessi e gli affetti più cari, si va avanti lottando e, se necessario, come dei guerrieri samurai.”

Il 429 è uno degli autobus cittadini della linea urbana. È una mattina di primavera che si preannuncia luminosa. La gente si alza, si avvia verso la solita routine. Romina deve prepararsi  per un’audizione, il suo sogno di fare l’attrice sembra vicino stavolta. Cristian, un bambino vivace, e sua madre aspettano l’autobus così come molti altri abitanti della città, ma un improvviso temporale coglie tutti impreparati. Salire sul 429 sembra essere la soluzione più sensata per molti che rischiano di inzupparsi e rimanere bloccati nel traffico congestionato. La città si paralizza, l’illuminazione pubblica va in corto circuito e inizia a grandinare. L’elicottero della polizia sorvola la città, mentre l’acqua ormai è ovunque. I passeggeri del 429 assistono alla vista del corpo di una giovane donna che galleggia abbandonato. La tensione è altissima. I viaggiatori avvisano compulsivamente amici e conoscenti della situazione, i cellulari sono l’unico contatto col mondo esterno. Le strade sono paralizzate. Terminate pioggia e grandine, sul 429 si attendono gli interventi
protezione civile per sbloccare le strade. I passeggeri prendono a chiacchierare, alcuni si presentano ai vicini di sventura. Il 429 riprende la sua lenta marcia e riesce a raggiungere le prime fermate di rito tra brusche frenate ed ennesimi rallentamenti. Il 429 è ormai teatro di una vasta gamma di vite, volti e intenti ma proprio quando la tratta sembra prossima alla fine un albero si abbatte sul tetto dell’autobus. Si scatena una reazione a catena …

Un autobus di una qualsiasi linea urbana, in una città congestionata dal traffico; una qualsiasi
giornata, stramaledettamente uguale ad ogni altra. Ma sarà veramente così? Un nubifragio di eccezionale entità, metterà in ginocchio l’intera comunità cittadina. Le strade si trasformeranno in trappole piene d’acque e di veicoli condannati all’immobilità. Il 429 si riempie, all’inverosimile, ed accoglie sempre più gente che vuole evitare la pioggia e la bufera che si abbatte sulla città. Le lunghe ore di permanenza nella vettura, mettono a nudo le caratteristiche di ciascun
utente dell’automezzo che, inevitabilmente, è paralizzato in mezzo ad un traffico bloccato da un evento atmosferico di immani proporzioni. Che succederà all’interno del 429?
Il nostro Salvatore Scalisi riesce a disegnare figure espressive di ogni loro peculiarità e, con il
consueto gusto per la “suspense”, riesce a regalare, ancora una volta, al lettore, una narrazione piena
di pregnante umanità e ricca di colpi di scena.

Fonte: Pro.ssa Maria Carmela Benfatto.

Giulia Gentili

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...