KICK-ASS – Calci in c**o!

KICKASSIn attesa del secondo film di Kick-Ass (che dovrebbe uscire il 16 agosto 2013 in Italia), vi presento la prima serie del fumetto sul quale si è basato il film diretto da Matthew Vaughn.

Uscito nel 2010, Kick-Ass è un’altra chicca tirata fuori dal cilindro magico di Mark Millar e disegnata da John Romita Jr. (un autore che personalmente non amo molto ma devo ammettere che, riguardo questo tipo di fumetti, i suoi disegni calzano a pennello).

Come potrete immaginare, quindi, anche Kick-Ass (come Nemesis) fa parte della MillarWorld e ciò vuol dire che, da questo fumetto, potete aspettarvi un prodotto di ottima qualità, con scene di violenza qua e là e qualche “spruzzatina” di sangue.

La trama ruota intorno ad una semplice domanda che molti di voi si saranno chiesti svariate volte: Perché a nessuno è mai venuto in mente di seguire l’esempio dei tanti supereroi che popolano il mondo del fumetto? Ebbene, il giovane Dave Lizewski se l’è domandato talmente tante volte che alla fine ha deciso di provarci. Ma forse sto correndo troppo, credo sia prima necessario inquadrare bene il protagonista della nostra storia per capire di cosa stiamo parlando.

David Lizewski è un normalissimo ragazzo di sedici anni. Non si arrampica sui muri, non è superveloce, non sa volare, non diventa verde quando si arrabbia e no, non è una divinità asgardiana. Niente di tutto ciò. Dave è un ragazzo che non ha davvero nulla di speciale anzi, molti compagni di scuola lo ritengono addirittura uno sfigato (talmente tanto sfigato che, per poter conquistare la ragazza che gli piace, si finge gay). Dave ama molto i fumetti (da qui la sua fissazione per i supereroi) e, quando non è giro per le fumetterie con i suoi tre/quattro amici nerd, adora passare il suo tempo chiuso in camera a sfogare manualmente i suoi istinti maschili su qualche sito porno. Attualmente vive da solo con suo padre, dopo la morte di sua madre avvenuta 2 anni fa, con il quale ha un ottimo rapporto.

A questo punto cosa potrebbe mai scombussolare la sua tranquillissima e noiosissima vita? Ma è ovvio, la folle idea di ordinare tramite Ebay una tuta da sub verde e gialla e giocare a fare il supereroe! Un supereroe dal nome fico, è vero, ma dalle dubbie doti combattive.

La prima uscita con il suo nuovo costume da vigilante, infatti, gli costerà molto caro. Nel tentativo di fermare un gruppetto di vandali dall’imbrattare i muri con le loro bombolette spray, il nostro coraggioso ragazzo prenderà tante di quelle botte (inclusa una coltellata al petto) che verrà portato di urgenza all’ospedale dove rimarrà per svariati mesi fra operazioni di tutti i tipi e continue visite da parte del suo preoccupatissimo padre.

Dopo quell’episodio Dave promette a se stesso di smetterla con queste sciocchezze e di bruciare l’intera collezione di fumetti che tiene in casa, ma, ovviamente, tutto si sarebbe risolto troppo in fretta se lui avesse mantenuto la sua promessa. E così il ragazzo decide di fare un secondo tentativo, questa volta cercando di proteggere un uomo da una banda di teppistelli. E mentre Kick-Ass viene preso a calci nel sedere (come da routine), uno spettatore riprende la scena e la pubblica su YouTube. In pochi giorni, il video fa il giro del mondo e Kick-Ass diventa non solo un fenomeno mediatico ma anche una fonte di ispirazione ed un’icona per i più giovani che tenteranno di emularlo.

Ma purtroppo si sa, i supereroi non vengono mai da soli, c’è sempre qualche “cattivo” in agguato!

Di seguito potete trovare i trailer dei due film Kick-Ass Kick-Ass 2 (Vi consiglio di non guardare il trailer del secondo film se non avete letto e/o visto la prima parte!!!)

SPOILER!!!!!!

Ilaria Gizzi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...