Elif Shafak’s rules for writing

Novelist Elif Shafak urges authors to write the book they would love to read 

Elif_Shafak_Credit_Ebru_Bilun(1) 1. Writing is a tribute to solitude. It is choosing introversion over extroversion, lonely hours/days/weeks/years over fun and sociability. Writers might enjoy a good gossip or a crazy party once in a while, but the act of writing and the nexus of our lives is pure solitude.

2. The only way to learn writing is by writing. Talent, as charming as it sounds, amounts to no more than 12 per cent of the process. Work is 80 per cent. The remaining 8 per cent is “luck” or “zeitgeist” – in short, things that are not in our hands.

3. Read. Read a lot. But do not solely read the same writers. If possible, read widely, irrationally. Fiction cannot be reduced to a function.

4. Write the book you’d love to read. If you enjoy what you are writing (which doesn’t mean you won’t suffer while writing it) chances are people will feel the same way while reading it. If there is no love between the author and the story, there is no love between the reader and the story.

5. Don’t be afraid of depression. It is part and parcel of the journey. But be careful not to romanticise depression. Treat it as a free-spirited, unreliable friend who comes and goes as she likes.

6. Have no mercy on yourself. Cut. Destroy. Revise. Take entire pages out. Bad writing is like a bad relationship. Don’t be addicted to it just because you are familiar with its ways. Let go.

7. However, don’t be merciless on your characters. Do not look down upon them. Our job is not to judge them but to understand them and help other people understand them. Empathy is the key word.

8. Whatever you do, do not talk about the novel you are writing. This will make lunch with your agent or publisher rather awkward. When they inquire what you are working on, take a sip of wine and utter a few words, muffled enough not to give any clues but interesting enough to arouse their curiosity without disturbing the mystical forces of the universe. Good Luck!

9. Forget the readers. Forget the critics. Forget everyone. In fact, forget there is a world outside.

10. There is no such thing as writer’s block. Still, if you ever run out of inspiration go to Istanbul, spend a few days in the chaos of the city; observing, listening, feeding the seagulls, feeling shrunken and expanded at once.

11. Finally, ignore every single one of my rules. There are no rules for writing. That’s the beauty of it. That’s the freedom we should not allow anyone to take from us.

 

Source: The Telegraph

Click HERE to find out more about Elif Shafak!

Francesca Ciccaglione

Annunci

Newton Compton, prossimamente altri volumi a 99 centesimi!

375Rilasciati i titoli di altri 12 volumi che saranno pubblicati nella collana Live, la collana anti-crisi a 99 centesimi, della Newton Compton. Dal 18 luglio saranno disponibili in tutte le librerie!

Ecco i titoli:

  1. Niccolò Machiavelli – Il principe
  2. Daniela Farnese – Piccole bugie tra amiche*
  3. Lorenza Ghinelli – Sogni di sangue
  4. Wilhelm Friedrich Nietzsche – L’Anticristo
  5. Giovanni Verga – Storia di una capinera
  6. Alexandre Dumas – La signora delle camelie
  7. Buddha – I quattro pilastri della saggezza
  8. Voltaire – Candido
  9. Nathaniel Hawthorne – La lettera scarlatta
  10. Joseph Conrad – Cuore di tenebra
  11. Charles Darwin – L’origine delle specie
  12. Arthur Schopenhauer – L’arte di ottenere ragione

*ERRATA CORRIGE: Questo libro non fa parte dei titoli che verranno rilasciati, al suo posto ci sarà: L’Amicizia di Marco Tullio Cicerone

Fonte: Newton Compton

Francesca Ciccaglione

Bridget Jones returns in new title, Mad About the Boy

Bridget Jones will be returning to our bookshelves this year in all her drunken, haphazard, singleton glory.

Helen Fielding, the author behind the phenomenally successful series about the hapless Bridget, today announced through her publisher, Jonathan Cape, the title for the next book. Bridget Jones: Mad About the Boy and will be published on October 10th 2013.

Dan Franklin, publishing director at Jonathan Cape, commented on the announcement: “As a comic writer, Helen is without equal. Over fifteen years ago she gave a voice to a generation of young women with the original Bridget book; now they’ve grown up and she’s doing it again inBridget Jones: Mad About the Boy – this time with all the joys and complications of social media.”

Bridget may not be any wiser, but publishers have announced she will be older, with the novel set in present-day London. But it remains to be seen whether Bridget will be in her late 40s or early 50s, which she would in real time.

Bridget’s treasured diary will also continue to be an integral feature of the novel, although her famous diary entries are likely to have more of an emphasis on Twitter, rather than dieting. Fielding explained onWoman’s Hour last year that the entries would read “more like ‘number of Twitter followers: 0. Still no followers. Still no followers’.

“But she has grown up. My life has moved on and hers will move on too,” said Fielding. “She’s still trying to give up [drinking and smoking], she’s still on a diet. She’s trying a bit harder, and is a bit more successful, but she’s never really going to change.”

However, Helen Fielding is keeping quiet about which boy Bridget will be focusing her attention on in the new novel and whether Mark Darcy or Daniel Cleaver will make an appearance.

The first two Bridget Jones novels, Bridget Jones’s Diary (1996) and The Edge of Reason (1999), were international bestsellers and widely credited with launching the “chick-lit” phenomenon. The books have been published in over 40 countries and together have sold over 15 million copies worldwide, with help from two successful film adaptations, released in 2002 and 2004 and starring Renee Zellweger, Hugh Grant and Colin Firth.

Source: The Telegraph

Giulia Gentili

Naruto il mito: TERZA RISTAMPA!

NARUTOÈ stata da poco pubblicata la terza ristampa di uno dei manga più conosciuti e apprezzati dai ragazzi di tutto il mondo, attualmente arrivata al terzo numero , uscito l’11 aprile 2013. Per chi non l’avesse ancora fatto, consiglio vivamente di approfittare di questa ennesima ristampa per procurarvi gli introvabili primi numeri della serie!

Naruto è uno Shonēn, manga d’azione dedicato principalmente ai maschietti, scritto e disegnato dal giapponese Masashi Kishimoto. Uscito in Italia nel 2003 e pubblicato dalla Planet Manga, è forse uno dei fumetti del quale è stato pubblicato il maggior numero di ristampe (otto per la precisione, due delle quali, Naruto GOLD e Naruto GOLD Deluxe, hanno un formato più grande e costano di più!). Attualmente, per quanto riguarda la prima edizione, siamo arrivati al numero 62 (uscito intorno al 9 maggio) e alcuni già staranno tirando un sospiro di sollievo (o di nostalgia?) visto che, dopo tanto tempo, siamo quasi arrivati alla fine!

Riassumere la trama di questo manga non è un lavoro semplice poiché potrei involontariamente e senza accorgermene incappare in uno spoiler indesiderato, per questo, onde evitare di rovinarvi la storia (come invece è successo molte volte a me!), cercherò di limitarmi il più possibile.

Come tutti voi saprete, Naruto è il nome del nostro giovane protagonista, un ragazzo di 12 anni appartenente al villaggio della Foglia, con il grande sogno  di diventare Hokage, ovvero il ninja più potente a capo del villaggio. Tuttavia, per fare ciò, Naruto, come tanti altri ragazzini ninja, dovrà superare delle prove per poter acquisire gradi sempre più elevati.

Dopo aver superato la prima prova ed esser diventato un genin (grado base dei ninja), Naruto, insieme ad altri due compagni, Sakura Haruno e Sasuke Uchiha, viene assegnato al Team 7 capitanato dal maestro Kakashi Hatake che dovrà allenarli per la prossima prova. Fra di loro si instaura subito un rapporto di rivalità che con il tempo si trasformerà, però, in amicizia (o quasi). Questi tre personaggi che incontriamo già da subito, infatti, saranno fondamentali nella storia e accompagneranno il nostro piccolo ninja per molto tempo.

Essendo un ragazzo svogliato e poco diligente, Naruto faticherà moltissimo ad apprendere le arti ninja e questo gli creerà spesso dei problemi non solo a livello di autostima ma anche in vista degli scontri con altri combattenti di livello nettamente superiore al suo che incontrerà durante i suoi viaggi. Per fortuna, Naruto può fare affidamento su un’arma segreta (seppur a doppio taglio) che lo aiuterà a farsi strada nel mondo dei ninja sebbene, prima o poi, dovrà prepararsi ad affrontarne le conseguenze! Ovviamente sto parlando della volpe a nove code, il cercotero più potente e malvagio fra quelli esistentii! Cosa sono questi cercoteri? Sono demoni con una forza inarrestabile e chakra illimitato, ognuno dei quali possiede una o più code. In ordine crescente abbiamo: Ichibi (monocoda), Nibi (due code), Sanbi (tre code), Yonbi (quattro code), Gobi (cinque code), Rokubi (sei code), Nanabi (sette code), Hachibi (otto code) e, infine, Kyuubi (nove code).  I ninja in cui sono stati sigillati questi demoni, ad esempio Naruto, sono chiamati Jinchuuriki o Forze Portanti.

Grazie al suo successo il fumetto è stato anche trasformato in un anime e in un videogioco (disponibile per tutte le piattaforme). L’anime, prodotto da Studio Pierrot è diviso in due serie: la prima è andata in onda nel 2006 su Italia 1 mentre la seconda , intitolata Naruto : Shippuden, è andata in onda due anni dopo, nel 2008, e non si è ancora conclusa.

Per quanto riguarda la sua trasposizione videoludica, è da poco uscito l’ultimo titolo della serie: Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm 3, un picchiaduro dinamico e moderno disponibile su PS3 ed XBOX 360.  Se siete interessati potete dare uno sguardo al trailer del videogioco:

Inoltre, sono stati pubblicati svariati numeri speciali, fra cui alcuni romanzi e libri di illustrazione elencati di seguito in ordine di pubblicazione:

–          Naruto Uzumaki – ILLUSTRATION BOOK (2008)

–          Il mondo di Naruto: la guida ufficiale al manga VOL. 1 e 2 (2009)

–          Naruto: Cuore di ragazzo sangue di demone (2009)

–          Il mondo di Naruto: la guida ufficiale al manga VOL. 3 (2010)

–          Naruto – ILLUSTRATION BOOK (2010)

–          Il mondo di Naruto: la guida ufficiale al manga VOL. 4 (2011)

–          Naruto: Battaglia al villaggio della cascata (2012)

–          Naruto: la primavera nel paese della neve (2013)

–          Naruto: la leggenda dei ninja coraggiosi (23 maggio 2013)

Ilaria Gizzi

I libri più venduti di questa settimana

Ecco a voi la classifica dei libri più venduti di questa settimana.

Dan Brown e Roberto Saviano rimangono al primo e al secondo posto.

/Inferno/Dan-Brown/ 978880463144

1. Inferno

Dan Brown

Mondadori

€ 25,00

ZeroZeroZero
Roberto Saviano
Feltrinelli
€18,00
Se vuoi leggere i primi due capitoli del libro, clicca qui!!!!
3. La verità sul caso Harry Quebert
Dicker Joel
Bompiani
 € 19,50
/Il-bambino-segreto/Camilla-Lackberg/ 978883171560
4. Il bambino segreto
Camilla Lackberg
Marsilio
€ 19,00
Adorata nemica mia
5. Adorata nemica
Marcela Serrano
Feltrinelli
 € 16,00
Un bel sogno d'amore
6. Un bel sogno d’amore
Andrea Vitali
Garzanti
 € 17,60
/55-giorni-che-hanno-cambiato/Ferdinando-Imposimato/ 978885415358
7. I 55 giorni che hanno cambiato l’Italia.
Perché Aldo Moro doveva morire? La storia vera
Ferdinando Imposimato
Newton Compton
€ 17,50
In cammino con Francesco. Dopo il conclave. Povertà, giustizia, pace
8. In cammino con Francesco. Dopo il conclave. Povertà, giustizia, pace
Andrea (don) Gallo
Chiare lettere
€ 12,00
Oltre la rottamazione
9. Oltre la rottamazione
Matteo Renzi
Mondadori
€15,00
Clicca qui per l’intervista all’autore al Salone del libro di Torino!
Il complesso di Telemaco. Genitori e figli dopo il tramonto del padre
10. Il complesso di Telemaco
Masimo Recalcati
Feltrinelli
 € 14,00
Giulia Gentili

Recensione: Il diario del vampiro. Il risveglio

Oggi recensirò un altro dei libri editi nella collana Live, i volumi a 99 centesimi, della Newton Compton: “Il Diario del Vampiro. Il risveglio” di Lisa Jane Smith. Questo romanzo è il primo di una lunga serie dedicata ad Elena e ai due fratelli vampiri, Stefan e Damon, e ha ispirato il celebre telefilm americano “The Vampire Diaries”.

La protagonista del libro è Elena Gilbert, una ragazza d’oro, bella, brillante e popolare. All’inizio dell’anno scolastico lascia il suo fidanzato storico, Matt, e nei corridoi di scuola incontra il tenebroso, Stefan, un nuovo studente. Elena è inevitabilmente attratta da Stefan, nonostante lui sia reticente nel perseguire una relazione con la ragazza a causa del suo segreto. Elena scopre il motivo della reticenza di Stefan, il suo essere un vampiro centenario. Mentre i due si innamorano, strani attacchi cominciano ad avvenire in città. E un affascinante sconosciuto comincia ad apparire ad Elena.

Per chi non ha ancora visto la serie, questo libro potrebbe rivelarsi molto avvincente grazie allo stile scorrevole della Smith e alla trama interessante e avvincente. Il problema sorge per coloro che, come me, hanno già visto la serie televisiva. Leggere il libro sarà allo stesso tempo deludente e piacevole, molti potrebbero apprezzare le differenze dalla serie che lo rendono più godibile (non sapendo già cosa succede prima che succeda) ma alcuni potrebbero rimanerne delusi perché la trama del libro comincia a divergere dal telefilm già dalle prime pagine. I personaggi sono gli stessi, hanno gli stessi nomi ma spesso hanno un aspetto fisico diverso e alcune volte anche un carattere diverso. Ad esempio l’Elena del libro è descritta come una bella ragazza, bionda con gli occhi azzurri, ed è lei a cercare di conquistare Stefan a tutti i costi. E’ una ragazza abituata ad ottenere tutto quello che vuole, molto diversa dall’Elena che appare nelle prime puntate della serie televisiva. Personalmente trovo l’adattamento televisivo nettamente superiore ai libri. I personaggi sono descritti in modo più profondo e, man mano che la storia prosegue, la trama si rivela più avvincente e realistica, soprattutto nello sviluppo dei personaggi.

Voto: 3/5

Per saperne di più su tutti i libri della serie de “Il diario del vampiro”, cliccare QUI.

Ed ecco il trailer della serie tv:

Francesca Ciccaglione

KICK-ASS – Calci in c**o!

KICKASSIn attesa del secondo film di Kick-Ass (che dovrebbe uscire il 16 agosto 2013 in Italia), vi presento la prima serie del fumetto sul quale si è basato il film diretto da Matthew Vaughn.

Uscito nel 2010, Kick-Ass è un’altra chicca tirata fuori dal cilindro magico di Mark Millar e disegnata da John Romita Jr. (un autore che personalmente non amo molto ma devo ammettere che, riguardo questo tipo di fumetti, i suoi disegni calzano a pennello).

Come potrete immaginare, quindi, anche Kick-Ass (come Nemesis) fa parte della MillarWorld e ciò vuol dire che, da questo fumetto, potete aspettarvi un prodotto di ottima qualità, con scene di violenza qua e là e qualche “spruzzatina” di sangue.

La trama ruota intorno ad una semplice domanda che molti di voi si saranno chiesti svariate volte: Perché a nessuno è mai venuto in mente di seguire l’esempio dei tanti supereroi che popolano il mondo del fumetto? Ebbene, il giovane Dave Lizewski se l’è domandato talmente tante volte che alla fine ha deciso di provarci. Ma forse sto correndo troppo, credo sia prima necessario inquadrare bene il protagonista della nostra storia per capire di cosa stiamo parlando.

David Lizewski è un normalissimo ragazzo di sedici anni. Non si arrampica sui muri, non è superveloce, non sa volare, non diventa verde quando si arrabbia e no, non è una divinità asgardiana. Niente di tutto ciò. Dave è un ragazzo che non ha davvero nulla di speciale anzi, molti compagni di scuola lo ritengono addirittura uno sfigato (talmente tanto sfigato che, per poter conquistare la ragazza che gli piace, si finge gay). Dave ama molto i fumetti (da qui la sua fissazione per i supereroi) e, quando non è giro per le fumetterie con i suoi tre/quattro amici nerd, adora passare il suo tempo chiuso in camera a sfogare manualmente i suoi istinti maschili su qualche sito porno. Attualmente vive da solo con suo padre, dopo la morte di sua madre avvenuta 2 anni fa, con il quale ha un ottimo rapporto.

A questo punto cosa potrebbe mai scombussolare la sua tranquillissima e noiosissima vita? Ma è ovvio, la folle idea di ordinare tramite Ebay una tuta da sub verde e gialla e giocare a fare il supereroe! Un supereroe dal nome fico, è vero, ma dalle dubbie doti combattive.

La prima uscita con il suo nuovo costume da vigilante, infatti, gli costerà molto caro. Nel tentativo di fermare un gruppetto di vandali dall’imbrattare i muri con le loro bombolette spray, il nostro coraggioso ragazzo prenderà tante di quelle botte (inclusa una coltellata al petto) che verrà portato di urgenza all’ospedale dove rimarrà per svariati mesi fra operazioni di tutti i tipi e continue visite da parte del suo preoccupatissimo padre.

Dopo quell’episodio Dave promette a se stesso di smetterla con queste sciocchezze e di bruciare l’intera collezione di fumetti che tiene in casa, ma, ovviamente, tutto si sarebbe risolto troppo in fretta se lui avesse mantenuto la sua promessa. E così il ragazzo decide di fare un secondo tentativo, questa volta cercando di proteggere un uomo da una banda di teppistelli. E mentre Kick-Ass viene preso a calci nel sedere (come da routine), uno spettatore riprende la scena e la pubblica su YouTube. In pochi giorni, il video fa il giro del mondo e Kick-Ass diventa non solo un fenomeno mediatico ma anche una fonte di ispirazione ed un’icona per i più giovani che tenteranno di emularlo.

Ma purtroppo si sa, i supereroi non vengono mai da soli, c’è sempre qualche “cattivo” in agguato!

Di seguito potete trovare i trailer dei due film Kick-Ass Kick-Ass 2 (Vi consiglio di non guardare il trailer del secondo film se non avete letto e/o visto la prima parte!!!)

SPOILER!!!!!!

Ilaria Gizzi